Utente 371XXX
Buon pomeriggio gentilissimi medici.

Avrei bisogno di un consulto per una persona a me cara: si tratta di un'anziana di 86 anni affetta da pemfigo bolloso perciò in terapia con cortisone da 4 anni. Ha subito un crollo vertebrale a livello lombare a causa della forte osteoporosi.
Mi stavo documentando sulla chirurgia mini invasiva e prima di portarla in un centro specializzato (dato che è piuttosto sofferente e fragile anche psicologicamente a causa dei dolori), vorrei chiedere se e quali sono le controindicazioni di questa tecnica in una persona con i suoi problemi.
Ringrazio moltissimo per la vostra disponibilità, cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Gianni Nucci
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
La sua domanda è un po' troppo vaga,esistono molte tecniche "miniinvasive", come le chiama lei (concetto più di moda che altro), dalla vertebroplastica alla stabilizzazione vertebrale strumentata percutanea.
Solo dopo una visita si può capire se un paziente possa giovarsi o meno di un trattamento.
Le consiglio quindi la visita.
Saluti,