Utente 331XXX
Buon giorno, sono un ragazzo di 20 anni e ad inizio giugno mi sono tagliato il flessore superficiale e profondo del 5 dito zona 3! ho eseguito l operazione circa 48 h dopo è un dopo circa un mese avevo già ripreso completa mobilità della flessione, purtoppo un mese e mezzo dopo ho avuto una caduta accidentale e sforzando il dito nella caduta la sutura ha ceduto, ora è passato circa un mese e mezzo dalla rottura e sto aspettando la chiamata per l operazione, il chirurgo mi ha detto che ora esistono due ipotesi, l innesto tendineo oppure una trasposizione del superficiale dal 4 al 5 dito! Volevo sapere solamente due cose secondo voi qual è la migliore operazione? È se dovesse farmi la trasposizione tendinea in futuro avrò problemi anche con il quarto dito a sollevare oggetti pesanti? Visto che non avrò più il superficiale! Lo chiedo perché svolgo una mansione abbastanza manuale! Ringrazio anticipatamente per la vostra risposta!
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

personalmente, prediligerei la trasposizione tendinea all'innesto.

Non dovrebbero esserci problemi particolari per il lavoro.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Dottore grazie della sua risposta! Volevo solamente sapere dopo l opererazione potrò tornare ad una movimentazione normale esempio sollevare pesi per un trasloco o tutti i movimenti pesanti senza rischiare una seconda rottura! La ringrazio anticipatamente!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In teoria si, ma resterei un tantino prudente, visti i precedenti.....
[#4] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore mi scusi se la disturbo ancora ma dopo questi 60 giorni il tendine è peggiorato molto o si è semplicemente retratto? È possibile eseguire un innesto dopo questo tempo o è impossibile?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Tutto è possibile, ma il tempo non gioca a suo favore....
[#6] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore la ringrazio della sua risposta e mi scuso se sono ancora se sono qua a disturbarla, ma ho seguito una visita specialistica, il dottore mi ha fatto eseguire movimenti in flessione vedendo che anche se con movimenti non completi riuscivo a flettere il dito. Da qui il consiglio di eseguire un altra RMN poiché quella eseguita in precedenza non era stata effettuata con la tecnica del magic angle. Ora la mia cartella clinica è totalmente cambiata, l esito della RMN è: raffia dei tendini flessori del V dito, al terzo medio-distale del quarto spazio,assottigliati ma integri, circondati da minima falda di versamento come per tenosinovite. Poiché riesco a flettere il dito in maniera non completa, sarà necessario un semplice intervento di tenolisi oppure bisognerà suturare anche i tendini assottigliati, e se fosse perderò il movimento completo in estensione purché si tratta di 2 tennorrafia? Grazie anticipatamente della risposta e mi scusi se sto continuando a disturbarla, è veramente gentilissimo!
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere sufficiente solo la tenolisi, ma bisogna capire quanta incompatibilità c'è tra le due suture e le pulegge (in genere, noi preferiamo riparare solo il flessore lungo, proprio per evitare questo effetto volume all'interno delle pulegge tendinee, cioè i canali di scorrimento).
[#8] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore, mi spiace disturbarla ancora, in questi giorni (continuando a muovere il dito secondo il consiglio del chirurgo) ho notato grossi miglioramenti in flessione, penso perciò ci sia qualche aderenza che magari si è alleggerita, non so è come ultima cosa ho notato che con il pugno chiuso il mio V dito in flessione tocca il palmo della mano, mentre appena alzo il terzo dito, come per segnalare il numero due con la dita il V dito mi torna su come se ci fosse una perdita di forza, mi resta dritto, non si piega nessuna della falange! Secondo lei è possibile che questa perdita di forza sia perché dove è stato raffiato il tendine questo si è assottigliato o può essere anche questo per aderenza? Ed è possibile recuperare questa flessione anche con l estensione del 3 dito?Mi scusi se la continuò a bombardare di domande ma sono veramente turbato! Posso lasciarle il mio indirizzo mail così posso contattarla tramite email ed inviarle alcune foto, mi sarebbe di grande aiuto morale capire di cosa potrebbe trattarsi visto che anche il chirurgo non ha le idee molto chiare! Il mio indirizzo mail è mattia.romanobs@libero.it g
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Finchè ha miglioramenti della flesso-estensione, deve proseguire con gli esercizi di kinesi attiva (per i tendini) e passiva (per le articolazioni).

Circa la valutazione del suo disturbo, solo un esame clinico diretto può chiarire il dubbio.....
[#10] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi dottore cosa intende per esame clinico diretto? Ho fatto tutti gli esami possibili, visita dallo specialista, risonanza magnetica tutto e di più! Risulta un assottigliamento del tendine in zona della tenorrafia primaria, ma anche il chirurgo non sa se si tratti di aderenze oppure bisogna eseguire in nuova sutura! Non sa rispondermi al quesito! Gli ho mandato le foto dei miglioramenti e dice di continuare con la fisioterapia che sembri si sia sbloccato qualcosa! Il problema è che nel dito non c'è proprio forza! Nessuno riesce a capire il mio problema! Dovranno per forza aprirmi per capirlo?
[#11] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi dottore può gentilmente scrivermi sulla email perché ho avuto un miglioramento troppo strano senza praticare fisioterapia ne nulla! Il primo agosto il dito non fletteva minimamente mentre ora la terza falange tocca il palmo della mano! Come è possibile? Volevo gentilmente inviarle le immagini del 1 agosto confrontante con quelle di oggi!
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Intendo una visita specialistica per valutare come procede il suo recupero.

Non possiamo fare valutazioni cliniche a distanza: questo sito non può e non deve sostituire la valutazione diretta da parte dello specialista.
[#13] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Grazie della risposta dottore, le faccio un ultima domanda, il fisioterapista mi ha visitato e ha guardato la RMN con esito tendine assottigliato nella zona di sutura, mi ha detto che però dovrei recuperare del tutto, volevo chiederle, questo tendine può recuperare il volume di prima oppure resterà assottigliato a vita?
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non recupera il suo volume originario.
[#15] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore, oggi continuando esercizi a domicilio a casa diciamo che ho recuperato quasi del tutto flessione attiva del dito (mancheranno circa 40 gradi della falange distale)! Visto che dalla prima tenorrafia ho mosso già dopo 3 giorni il dito recuperando il movimento completo prima della caduta ( avvenuta alla 6 settimana) tenendolo però completamente fermo per circa i due mesi successivi, pensando fosse rotto! Secondo lei in questi due mesi si sono potute creare aderenze che mi limitano questi 40 gradi oppure avendolo mosso nelle prime sei settimane le ho scongiurate? Ho anche della tenosinovite può essere che il movimento non è completo per ciò? Grazie delle risposte!
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe dipendere da fattori diversi: per prima cosa una parziale rigidità articolare (per questo, deve fare la kinesi passiva), oltre che ad alcune possibili aderenze (per questo deve fare la kinesi attiva).
[#17] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno dottore ho eseguito una visita specialistica nella quale la RMN ha evidenziato tendini assottigliati ma integri (credo che ci si stato un rilascio della sutura) visto che muovevo completamente il dito e dopo la caduta datata 6 settimana dopo l intervento invece era immobile, non si piegava nessuna delle falangi! ho continui miglioramenti, dal 12 settembre ho recuperato 45 gradi della terza falange, l unica falange che ora manca al movimento ed ora ne mancherebbero circa 20 per chiuderla a pugno,l aderenze non ci sono all insegna del chirurgo però ho però un notevole deficit di forza, se do ad esempio un piccolo contromovimento la falangetta se ne torna dritta! Tornerà la forza anche in quest ultima? È solo questione di tempo? Io intanto procedo ancora con la kinesi! Grazie mille!
[#18] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Deve insistere.....
[#19] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore mi scusi se la disturbo ancora.. ripeto il mio caso operato ai flessori del 5 dito, avevo recuperato il completo movimento e forza nelle successive sei settimane, cadendo purtoppo il tendine sembrava di nuovo rotto, restando dritto, non flettendosi più, ho eseguito una rmn con esito tendini assottigliati ma integri, oggi a circa 3 mesi e mezzo dalla caduta ho recuperato completamente il movimento attivo di flessione ( mancheranno meno di 10 gradi) in continuo miglioramento fra l altro! L’unico grande deficit che ho è a forza che sembra quasi essere nulla! Cosa è successo a questo tendine? E sopratutto recupererò anche questa maledetta forza! Grazie mille dell aiuto!
[#20] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Difficile rispondere.

Se c'è la flessione ATTIVA, vuol dire che i tendini riparati reggono e soprattutto scivolano all'interno del loro canale (pulegge).

Sulla forza, solo il tempo le darà una risposta.....