Utente 462XXX
Buongiorno,
ho 27 anni e non ho mai avuto la varicella, ma un anno fa ho fatto il vaccino (prima dose e richiamo a distanza di un mese).
Abito in Francia e ho dovuto comprare il vaccino in farmacia, conservarlo in frigorifero e poi portarlo dal medico per avere l'iniezione. Purtroppo ho scoperto a posteriori che il frigorifero era malfunzionante e la temperatura ben superiore agli 8 gradi massimi per conservare il vaccino.
Settimana scorsa ho fatto gli esami del sangue per verificare la presenza di anticorpi, ma i risultati sono:
Ig G anti VZV NEGATIVE
Ig M anti VZV NEGATIVE
Cosa mi consigliate di fare? È il caso di rifare il vaccino? Nel caso, sarebbe da rifare come se non fosse mai stato fatto, cioè prima dose e richiamo a distanza di un mese, o solo una volta come se fosse un richiamo?
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
se deve rifare il vaccino contro VZV tenga comunque presente che la copertura contro la varicella non è totale (circa 90% dei vaccinati) e che non è da escludere una forma esantematica lieve della durata di un paio di gg dopo l'inoculazione del vaccino.
La varicella si può inoltre contrarre ugualmente anche se in forma assai più attenuata rispetto ai non vaccinati.
In conclusione decida lei perchè non è un vaccino indispensabile.
Se contraesse la Varicella da virus selvaggio, la disponibilità di antivirali specifici e sostanzialmente privi di effetti tossici, consentirebbe di abbreviare il decorso, renderla poco aggressiva e ottenere una solida immunità che dura per tutta la vita.
Sono un sostenitore delle vaccinazioni che ritengo abbiano rivoluzionato la storia della umanità. Ma il vaccino contro la varicella non è ancora ottimale.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno,
grazie per la risposta.
L'unica mia preoccupazione è il fatto di essere a rischio durante un'eventuale gravidanza, con tutte le conseguenze del caso anche per il feto.
Mi rimane un dubbio: se lo rifacessi, dovrei fare sia la prima dose che il richiamo a distanza di un mese, o solo una volta come se fosse un richiamo?
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve.
Faccia la prima dose e controlli che il livello di anticorpi sia protettivo dopo una ventina di gg.
Se lo è può anche evitare la seconda dose.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.