Utente 437XXX
Gentilissimi Dottori,
mia madre dopo un bruttissimo lutto è finita in ospedale (66 anni,ipertensia emotiva,sovrappeso,problemi alla colonna con diverse ernie del disco,difficoltà motorie,non fumatrice)holter un episodio di 15 battiti al minuto,lievi apnee notturne.Un cardiologo vuole immediatamente mettere un pace maker,mentre due suoi colleghi si oppongono perchè dicono che episodi sporadici non possono far impiantare uno stimolatore che danneggerebbe il ventricolo sinistro credo si dica!Ditemi voi per favore cosa ne pensate,gli esami del sangue sono nella norma,siamo confusi ed impauriti:la facciamo tornare a casa tranquillamente o potrebbe morire senza che ce ne accorgiamo durante il sonno?So che non siete vegenti e dovreste esaminare meglio la paziente in questione,pur non conoscendo la sua anamnesi spero possiate farci luce!!Grazie buon lavoro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se la frequenza avere davvero 15 bpm l'impianto di un pace maker sentinella avrebbe senso.
Purche sia dosumentato all' HOlter, visibile su carta e non come calcolo automatico della frequenza..


Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 437XXX

Iscritto dal 2017
Grazie infinitamente per la risposta velocissima!
Buon giorno Dr Cecchini i 15 bpm sono il risultato di un holter documentato su carta!Ora i battiti sembrano tornare normali,sotto dolore fisico intenso e sforzo anche vicino ai 120,i medici dicono di ripetere esami e confrontare ho paura solo che trascorra troppo tempo e sia troppo tardi,scusi la mia ignoranza,ansia e sicuramente linguaggio inappropriato.Auguro buon lavoro.