Utente 268XXX
Buonasera, ho bisogno di un Vostro parere in merito alla gastroscopia effettuata per nausea persistente e dolore/gonfiore addominale, dalla quale è emerso un reflusso bilio-duodeno-gastrico e una duodenite cronica. Effettuata biopsia il risultato è il seguente: Mucosa gastrica di tipo antrale sede di lieve flogosi cronica ed iperplasia foveolare. HP negativo- Mucosa duodenale non orientabile con strutture villari ad architettura conservata e rapporto villi cripte pari a 2-3:1, nei limiti della norma. Cosa indica questo referto? Viene esclusa la celiachia o necessito di approfondire con esami HLA DQ2-DQ8 (prescritti dal gastroenterologo) ma che il medico di base ritiene non necessari da effettuare? Vi ringrazio per la risposta e cordialmente saluto

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
ha solo una gastrite antrale aspecifica, che va curata opportunamente, non causata dall'H.P.
Non è celiaco, come da esame istologico, e dunque in effetti la tipizzazione HLA non ha motivo di essere effettuata.
Cambi gastroenterologo.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 268XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dott, La ringrazio per la celere risposta. Le chiedevo se questa gastrite antrale possa essere causata da una probabile sensibilità al glutine o intolleranza al lattosio. Grazie ancora per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara signora,
La sua gastrite dipende dal reflusso duodeno gastrico, quindi è una gastrite alcalina. Sostenuta dalla bile.
Tanto che è presente in sede antrale ed ha carattere di aspecificità.
Nel suo caso gli IPP sono poco indicati: il sucralfato e i procinetici si sono invece dimostrati idonei in questo tipo di gastropatia.
Ne parli con chi la segue.
Le intolleranze con la sua gastrite c'entrano nulla e le ripeto che lei non è celiaca.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.