Utente 409XXX
Buongiorno,
non sono solito chiedere sempre consulti online, ma stavolta ne sento la necessità per sentire altri pareri.
Faccio prima una premessa che mi servirà dopo: da circa due settimane soffro nuovamente di attacchi di ansia che a volte riesco a gestire.

Vengo al problema per il quale vi scrivo. Sempre da un paio di settimane provo una sensazione strana alla testa, che non è il comune dolore, ma una sensazione di vuoto, di "risucchio", non so come meglio spiegarlo e una forte rigidità al collo. Parlando con il medico mi ha detto che è possibile fosse una normale cervicale, anche perchè ho ripreso a studiare e ahimè non assumo mai la migliore postura lo ammetto. Passati 5-7 giorni passa e tutto torna alla normalità. Nel frattempo, essendo donatore di sangue, ho ritirato anche le analisi le quali sono tutte perfette nei valori e ho approfittato facendo anche un esame alla tiroide, anche in quest'ultimo test nessun problema.
Da due giorni è ripresa questa sensazione strana alla testa, stavolta accompagnata da dolore ogni tanto alla schiena nella parte toracica e un dolore al ginocchio sinistro a volte accompagnato, non sempre, da formicolio. Ho fatto presente tutto ciò al mio medico e anche ad altra gente sempre del settore e la risposta che mi viene sempre detta è la stessa "sei in un periodo di forte stress e giustamente il fisico ne risente" e soprattutto mi hanno detto di correggere la postura mentre studio e stare attento anche al tipo di scarpe che indosso. Non vi nego che la mia ipocondria mi fa pensare sempre al peggio. Quindi mi chiedo, è possibile che una scoliosi o una postura errata possa creare tutti questi problemi oppure dovrei fare una visita ortopedica (che fino ad oggi mi è stato detto di non fare perchè non ci sarebbero problemi)?
Grazie in anticipo per le risposte,
cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Gianni Nucci
32% attività
8% attualità
16% socialità
MONTECATINI-TERME (PT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Le alterazioni ortopediche come la scoliosi possono certamente facilitare la comparsa di dolori in caso di stress fisico e psicologico, ma quanto e come può essere detto solo con una visita. Se il suo medico curante è sicuro che lei non abbia alcun problema ortopedico, si fidi di lui, altrimenti una visita specialistica può chiarirle i dubbi.
Saluti Cordiali.