Utente 229XXX
Buongiorno dottore. Sto facendo una terapia antibiotica con claritromicina, 500 mg al giorno, per un'infezione dentale. la terapia deve durare 8 gironi, Il medico mi ha detto che non è pericoloso per il fegato, visto che nella mia vita gli antibiotici non li assumo mai. Ho un fegato discretamente sano, con fibrosi 7,4 kpa ed ecografie nella norma e lieve aumento delle gpt. volevo sapere se la terapia può provocare danni, considerato anche il basso dosaggio. se ci sono particolari controindicazioni o se posso stare abbastanza tranquillo. sia chiaro, so bene che l'antibiotico viene metabolizzato tutto nel fegato e quindi non fa certamente bene. ma voglio sperare che in via occasionale non ci siano problemi. grazie e cordiali saluti. Concludo, informando che sono affetto da 30 anni.
Grazie e cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Deduco dal titolo della richiesta di consulto che è affetto da Epatite Cronica HCV relata.
Altro non so.
I macrolidi, quindi la Claritromicina, sono metabolizzati dal fegato.
Tuttavia considerando la bassa dose giornaliera e la brevità della terapia assuma pure in tranquillità l'antibiotico in oggetto che non le causerà alcun danno.
Le faccio tuttavia presente che ci sono antibiotici (es Ceftibuben e le ottime cefalosporine orali di I generazione) che dal fegato non vengono metabolizzati e possono costituire una alternativa.
Ne parli, se lo desidera, con il medico prescrittore.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
229841

dal 2017
Innanzitutto la ringrazio per la gentile e rapida risposta. Ha ragione e mi scuso, sono affetto da hcv da 30 anni.
Interessante l'informazione che mi ha dato. Le spiego il motivo per cui assumo la claritromicina: soffro anche di morbo di crohn, che è in fase quiescente da molti anni. La claritromicina non mi da alcun disturbo gastrointestinale, come si usa dire "mi lasci proprio come mi trova", cioè sto benone. Per tale motivo mi è stato dato questo tipo di antibiotico, visto che, in linea di massima, quasi tuti gli antibiotici procurano effetti indesiderati di carattere gastrointestinale. Certo, in realtà a tutti gli antibiotici viene "incolpata" questa particolarità, ma nei fatti la claritromicina non mi reca alcun disturbo. Non so se anche gli antibiotici da lei suggeritimi siano altrattanto validi da questo puto di vista. Lei forse sa dirmelo?
Comunque la ringrazio, ora mi sento molto più tranquillo e posso assumere il farmaco con meno ansia..
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Allora, come le ho detto, prenda in tutta tranquillità la Claritromicina.
Cavallo vincente non si cambia.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
229841

dal 2017
O.K. Grazie mille.