Utente 462XXX
Salve,
Sono una studentessa e ho 21 anni. Sono fidanzata da due anni e mezzo con un mio coetaneo e siamo molto innamorati e felici, tanto da sognare e progettare già un futuro insieme. Vengo al dunque: il mio ragazzo è succube e quasi sottomesso dalla madre, che si comporta con arroganza non solo verso di lui ma anche verso le altre persone. Lei si crede una gran donna, che ha sacrificato tutta la vita per il figlio, come fosse l'unica donna al mondo ad averlo fatto e lo ribadisce quasi sempre a tutti. Pensa ai beni materiali ed è avara di sentimenti. Non ha avuto alcun rapporto di complicità con il figlio, dà solo ordini, non cerca di capire, ricatta e pretende di comandare e decidere la vita del figlio soprattutto ma anche quella degli altri. Nonostante si comporti cosi con il figlio pretende di essere amata e di essere la persona piu importante e speciale nella vita del figlio, quando in molte situazioni lo ha abbandonato o trattato non certo come dovrebbe comportarsi una madre. Il problema è che il mio ragazzo si accorge di come lei sia soltanto nei momenti di rabbia, mentre per il resto è clme se dimenticasse tutto quanto. Non riesce a ribellarsi a lei (nel scegliere la facolta da frequentare per esempio)perche ha molto rispetto per i suoi familiari. Come ragazza, nel mio piccolo, ho fatto tanto per lui, cose che la madre non ha fatto. Eppure, sono convinta che in futuro metterebbe sempre lei al primo posto. Riporto due esempi. Parlando di futuro lei pretende di essere mantenuta dal figlio e da me un domani, di essere viziata nonostante sia gia ampliamente benestante. Oppure, in un anno di distanza che ho vissuto con il mio ragazzo, lei pretendeva che il figlio venisse in italia solo per vedere lei e nemmeno per idea me; per quanto possa essere una fidanzata giovane e il nostro un rapporto non tra adulti e che dura da anni, è serio e maturo. Per questo ho una tremenda paura che lei possa un domani compromettere la nostra felicita, serenità familiare e domestica o allontanarmi da lui in questi anni. So che lui mi ama alla follia, ma temo che se un domani dovesse scegliere chi difendere in una situazione spiacevole o su decisioni importanti, non proteggerebbe me.
Non so come comportarmi e come imporre anche la mia presenza e cercare di avere rapporti di armonia e non di guerra.
[#1] dopo  
Dr. Magda Muscarà Fregonese
36% attività
20% attualità
20% socialità
VENEZIA (VE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile ragazza, mi sembra che il vostro giovane amore venga subissato da questioni non così urgenti ora..magari questa signora è veramente piena di difetti, ma cominciare, così, all'alba della vita , un contenzioso nuora suocera non mi pare opportuno, beneaugurante, e neanche saggio. non si tormenti con confronti, questioni di precedenza e di importanza.. Il ragazzo adesso dov'è, fuori Italia mi pare.. ma ad ogni modo torna, metterlo in croce con la questione sotterranea.. " a chi vuoi più bene ?" non paga , mi creda.. godetevi il vostro amore , i sogni , i ritorni, i progetti comuni, ma anche i progetti di ciascuno.. lei ora cosa fa.. studia, lavora, investa anche su se stessa, mi raccomando , essere autonome, interessanti, con sguardi intelligenti e curiosi sul mondo , è il miglior modo per salvaguardare i rapporti di coppia.. i conflitti invece fanno male, avvelenano l'atmosfera..
Le faccio molti auguri, ci riscriva, noi restiamo in ascolto..
[#2] dopo  
Utente 462XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille per la sua disponibilità. Ho risposto per errore nel votare il consulto, per cui le rispondo di nuovo qui. Frequento medicina, a breve inizierò il secondo anno. Spero che il futuro mi riservi belle sorprese e spero che riuscirò a coronare il sogno di diventare un bravo medico.
[#3] dopo  
Dr. Magda Muscarà Fregonese
36% attività
20% attualità
20% socialità
VENEZIA (VE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Brava! E' fondamentale avere un progetto e crederci, e volerlo raggiungere.. Ancora auguri perciò.. fare un lavoro che si ama , aiuta anche ad essere contente, equilibrate nel quotidiano e nei rapporti affettivi..!!