Utente 463XXX
Buonasera,
Sono la mamma di un bimbo di 5 anni sano e secondo il pediatra molto precoce nello sviluppo psichico. Vi scrivo perché mi trovo a dover prendere una decisione molto difficile su cosa sia meglio per lui. Il problema è che la scuola materna frequentata da mio figlio è stata costituita sempre da un nucleo nolto piccolo di bambini (cinque) tutti coetanei e devo dire che questa situazione ha rappresentato un' isola felice soprattutto dal punto di vista del lavoro fatto dalle maestre con i bambini; detto ciò, quest'anno gli altri 3 bimbi sono stati cambiati di scuola, per vari motivi, e il mio si ritrova ora in classe ad essere l'unico "grande" con altri 4 bimbi ( arrivati in questo nuovo anno) di 3 anni. Potrebbe sembrare un problema ridicolo, e mi scuso, ma sono preoccupata del fatto che lui possa sentire disagio nella mancanza di un confronto con altri coetanei che a questa età forse è necessario perché i bimbi di 3 anni non condividono troppe cose con quelli di 5.
Vorrei che uno psicologo mi indicasse la strada migliore da intraprendere per il suo benessere e quindi se sarebbe meglio far cambiare anche a lui scuola.
Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,
i bambini hanno una maggiore capacità di adattamento di noi adulti.

Se il bambino si trova bene con i compagni perché cambiarlo?

Potrà fare sport, andare al parco, frequentare altrove altri compagni...

Se per lei è invece un problema lo cambi, si adatterà senza problema.

Ma nell'uno o nell'altro caso non penso ci siano traumi o disagi.

Sarebbe interessante sapere cosa intenda il pediatra con sviluppo psichico.