Utente 716XXX
buongiorno.
Avendo +sempre un fastidioso dolore all'altezza del tricipite del braccio destro, e alla palpazione notando una massa lungo la muscolatura, mi rivolgo al medico di base che mi prescrive una ecografia.

All'esame ecografico, il dottore parte convinto ancora prima di accendere l'ecografo che sia un lipoma, salvo rallentare immediatamente subito dopo aver studiato la massa all'ecografo.
Ne rconsegue questo referto:

27/07/2017
i tendini della cuffia dei rotatori presentano minimi aspetti tendinostico/flogistici senza evidenti lesioni a tutto spessore ne calcificazioni.
in sede il tendine del capo lungo del bicipite omerale, non distesa da liquido la sua guaina
non distensione luquida della borsa subcromion deltoidea
nella regione del 3 medio del braccio dx in corrispondenza di tumefazione palpabile si osserva immagine iso ecogena con la struttura muscolare circostante della dimensioni di circa 31x7 mm non vascolarizzata al modulo doppler di non univoca interpretazione (ipertrofia miofibrillare, lipoma, altro?)
indispensabile completamento con RM

fatto cio eseguo la risonanza magnetica con e senza MDC in data 23/08/217

Esame limitato da fattori costituzionali. Per quanto possibile valutare
lo studio dell'espanso nel 3 medio del braccio dx descritto nel precedente ecografico fa evidenziare:
al limite ventrale laterale del tricipite omerale lungo il fascio vasculo nervoso radiale, si sviluppa lipoma intafasciale delle dimensioni di cm 9x3x2. l'espanso si rimodella sulle limitanti fasciali e sulle corticali adiacenti, in assenza di fenomeni infiltrativi.
con i limiti di cui sopra non sono riconoscibili foci di patologica iperintensita di segnale dopo somministrazione di MDC.


a questo punto non sapendo di cosa si tratta, vi chiedo cosa vuol dire: Esame limitato da fattori costituzionali
e se possibile di cosa si puo trattare e verso quale tipo di specialista mi devo orientare, sempre che sia utile alla luce dei risultati approfondire ulteriormente la diagnosi.

Grazie mille in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Andrea Angelini
24% attività
16% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Salve,
sono un chirurgo ortopedico che si occupa di oncologia muscoloscheletrica.
Dalla descrizione ecografica e dal referto della RMN si reperta una neoformazione di natura lipomatosa (costituita prevalentemente da tessuto adiposo) localizzata in sede sottofasciale.
Un tumore lipomatoso benigno è definito lipoma e presenta specifiche caratteristiche alle immagini tali da non richiedere solitamente ulteriori approfondimenti. Il trattamento (non sempre è necessario) viene eseguito per motivi estetici o in caso di compressione di strutture vascolari/nervose e consiste nell'escissione lungo la capsula del lipoma stesso.
Lesioni lipomatose che non presentano caratteri omogenei all'immagine, sottofasciali e di dimensioni superiori a 5 cm devono essere indagati maggiormente e spesso è necessario approfondire con un prelievo bioptico per escludere in diagnosi differenziale tumori con caratteri di maggior aggressività.

PS: "esame limitato da fattori costituzionali" è una formula che usa il radiologo per dire che l'esame presenta alcune limitazioni legate al paziente (ad esempio posizione nell'apparecchio di RMN, presenza di artefatti di movimento, corpi estranei ecc...)
[#2] dopo  
Utente 716XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno dottore e grazie della risposta.
Quindi se non ho capito male, in virtù della posizione del lipoma, mi consiglia di eseguire una biopsia per stare tranquillo? In ogni caso il lipoma mi provoca dolore, credo perché mi comprime qualche nervo. Il dolore infatti non è localizzato proprio in sede, ma sale verso la spalla in determinati movimenti o posizioni del braccio. Vedo che lei è di Padova, io vivo a Treviso, può consigliarmi a chi rivolgermi?
Grazie mille buon weekend
[#3] dopo  
Dr. Andrea Angelini
24% attività
16% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Salve,
in relazione soprattutto alla dimensione, al fastidio progressivamente ingravescente ed alla possibile compressione di strutture nervose (prob. il nervo radiale) consiglierei un accertamento bioptico. Ovviamente bisogna vedere bene le immagini RMN e correlare il tutto con la clinica.
I centri altamente specializzati in oncologia muscoloscheletrica in Italia sono pochi e Padova è sicuramente il più vicino a Treviso. Altri Centri altrettanto qualificati sono Bologna, Firenze, Pisa, Torino e Roma
A disposizione
Cordiali saluti