Utente 463XXX
Salve a tutti ringrazio anticipatamente il medico/a che mi risponderà a questa mia domanda che mi sta in testa da un po', 2 settimane fa sono stato rilasciato dall'ospedale in cui ho trascorso 3 e 4 giorni per un Pneutorace spontaneo 1 episodio risolto con solo drenaggio senza bisogno di operazione. Arrivo alla domanda io sono un ex fumatore sia di tabacco sia di marijuana, alla mia domanda alla dottoressa che mi fece l'intervento mi disse che non avrei più potuto fumare ne sigarette ne la sigaretta elettronica , e fin qua ok ho smesso da quando sono entrato in ospedale e non ne sento neanche il bisogno , sto meglio mangio di più anche , quello che mi manca veramente è la marijuana , era il mio piacere alla sera prima di andare letto mi faceva stare tranquillo e mi rilassava, dunque la mia domanda è , posso ancora fare uso di marijuana usando un semplice vaporizzatore che non la brucia , quindi non ce combustione ma la riscalda facendo evaporare il thc? Non intendo farne uso subito e continui , ma tipo tra 1 o 2 mesi al sabato sera posso? Attendo risposta con ansia a questo mio dubbio , ringrazio ancora ,
[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore avendo un pneumotorace spontaneo e quindi una lassità del tessuto polmonare ritengo sarebbe ragionevole evitare lì'inspirazione di sostanze potenzialmente tossiche. In questo senso è da considerare che un uso prolungato, cronico della marjuana ha effetti negativi sulla memoria a breve termine. Malgrado si dica spesso che fumare questa sostanza sia più naturale e di conseguenza meno dannoso, non si tiene conto di alcuni aspetti riguardanti la sostanza stessa ed altri fattori. La marijuana è una droga ed il suo traffico viene gestito da molte associazioni criminali; questi abili commercianti non vogliono vedere un mondo più allegro e gioioso ma puntano semplicemente ad incrementare i guadagni che possono ottenere. E come fanno? Tagliando questa droga con altre sostanze per aumentarne il peso o migliorarne l’aspetto. Spesso sono sostanze chimiche ( ammoniaca, lacche, polveri di vetro) che vengono inalate ed introdotte nel nostro corpo; non sembra molto naturale. Inoltre quando viene fumata, questa sostanza brucia e vengono prodotti composti cancerogeni in concentrazioni anche superiori al fumo di sigaretta aumentando il rischio, dopo anni di consumo, di sviluppare BPCO( bronco pneumopatia cronica ostruttiva) e carcinoma polmonare. La vaporizzazione sembra ridurre i rischi purchè sia pura e non contaminata da altre sostanze non rilevabili. Quindi il mio consiglio è quello di eliminare tutti i tossici dal pomone e ne guadagnerà anche la sua salute cerebrale, mentale riducendo il rischio di dipendenza, molto elevato alla sua età. cari saluti
Gerunda
[#2] dopo  
Utente 463XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per avermi risposto, egregio prof Giorgio.
Le volevo porre degli ultimi quesiti , lasciando da parte il fatto che la marijuana sia dannosa per il cervello e degli effetti che da a lungo termine, se io fossi sicuro al 100% della marijuana che sto inalando e pulita e naturale al 110% fumandola tramite vaporizzatore a 200 gradi corri i rischi di un nuovo pneutorace? Perché a me la marijuana e stata anche prescritta per i problemi alla schiena e di ansia che avevo , ringrazio ancora anticipatamente.
[#3] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda
28% attività
8% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile signore se il prodotto è controllato e la temperatura è quella i rischi sono decisamente inferiori, anche se non comprendo perchè usare un prodotto nocivo per il cervello e che da comunque dipendenza (non ne può fare a meno), invece di usare prodotti per i problemi che ha che non danno dipendenza. In ogni modo se il prodotto è pulito nel pomone non dovrebbe dare problemi particolari, anche se l'inspirazione di aria calda scioglie il muco e quindi riduce la protezione bronchiale. Cari saluti
Gerunda
[#4] dopo  
Utente 463XXX

Iscritto dal 2017
Tutto molto chiaro, la ringrazio di cuore prof. Giorgio mi ha davvero chiarito le idee