crema  
 
Utente 327XXX
Buon giorno egregi dottori volevo esporvi una situazione che mi è capitata ieri sera su una spiaggia..mentre guardavo dei pescatori pescare avevano un piccolo cagnolino di 3 mesi e accarezzandolo per giocare mi ha morsicchiato in due zone del braccio facendomi uscire un pochino di sangue.il padrone però mi ha assicurato che il cane era vaccinato ..c'era un chiosco li che subito mi hanno disinfettato con cicatren polvere poi dopo circa mezz'ora al nostro resort mi son fatto dare il betadine e ho disinfettato diverse volte sulle sue piccole ferite..la sera non essendomi tranquillizzato definitivamente mi sono recato in guardia medica e mi hanno disinfettato di nuovo e messo una crema antibiotica.. è prescritto un antibiotico il cefoxoral che comunque nn vorrei prendere perché sono contro i farmaci e poi sto notanto che la piccola ferite si stanno rimarginando normalmente..inoltre non ricordo bene se l'ultima antitetanica la feci nel maggio 2009..ora vorrei chiedervi un vostro parere e se posso star tranquillo e che mi consigliate fare..grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
che lei mel III millennio sia contro i farmaci è una affermazione che mi lascia stupito!
Mi chiedo che cosa sia andato a fare al P.S. o Guardia medica che sia se abbia questa convinzione.
Se i colleghi le hanno consigliato una antibioticoprofilassi evidentemente ne hanno ravvisato la necessità.
Lei ovviamente faccia come vuole.
Per poter esprimere pareri sulla effettiva pericolosità della ferita, dovrei visionarla come hanno fatto ieri sera.
Il che per via telematica non è possibile.
Se il VACCINO contro il tetano l'ha fatto nel 2009 è ancora presto per un richiamo e può ritenersi protetto.
Credo che lei si possa tranquillizzare seguendo i consigli di chi l'ha visitata ieri o andando domani dal suo curante.
In quanto alla rabbia urbana in Campania non c'è e dunque non ci sono rischi.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.