ansia  
 
Utente 464XXX
Salve,
premetto che non so se l'ambito cardiologico è quello adeguato.
Da qualche settimana avverto dei sintomi mai provati, quali fame d'aria costante, nonostante io respiri sento come se non fossi mai "sazia", infatti faccio dei respiri profondi con una certa frequenza; oltretutto sento a volte una forte pressione al naso, accompagnata da secchezza e una sensazione di gonfiore che mi porta una sensazione di pesantezza durante la respirazione dal naso. Questo mi ha portato ad avere degli episodi notturni in cui mi sono svegliata con la stessa sensazione di fame d'aria.
Inoltre come ulteriori sintomi (che forse non sono combinati, ma che comunque sono ugualmente apparsi in questo ultimo periodo) avverto una sensazione di bollicina che esplode o che si riempie al petto, specialmente quando rido. Questa sensazione non l'avverto sempre, ma a volte. Così come a volte ho dolori al petto che dipendentemente dalla posizione o dalla respirazione peggiorano.
Elenco tutti gli esami recenti che ho fatto per diversi motivi: ecografia addominale, esami del sangue generali per controllare i globuli bianchi, entrambi perfetti, così come la visita cardiologica che ha evidenziato solo un leggero soffio, ed infine una vista dall'otorino per questa sensazione particolare al naso. Mi è stato detto che secondo l'opinione dell'otorino potrei essere allergica, e per questo mi ha prescritto un antistaminico, ed uno spray, per due settimane, terapia che comincerò oggi.
Premetto che sono un soggetto ansioso ed ipocondriaco, e per questo ho anche fatto uso di ansiolitici prima di dormire nel primo periodo in cui avevo questa fame d'aria (che la prima volta è avvenuta di note), terapia che ora ho staccato, e nonostante ciò continuavo ad accusare i sintomi. Spero che questo non influisca il giudizio, in quanto a volte chi è ansioso scambia un sintomo di ansia per altro, così come però a volte si viene un pò trascurati con la scusa di avere a che fare con un soggetto ansioso.
Vorrei avere consigli in merito, se, ad esempio, fare altri tipi di esami, magari più polmonari.
Grazie anticipatamente per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei a 24 anni ha eseguito piu visite specialistiche che un austronauta della NASA e niente di patologico e' emerso.
Quindi la diagnosi di ansia e' plausibile: non e' un svilire il suo star male, ma dargli un nome.
L'ansia e' una malattia che va curata e bene, e da specialisti seri.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la risposta celere. Non posso che essere felice della sua diagnosi, tuttavia a volte mi chiedo, da ignorante, se l'ansia sia capace di fare tutto questo, di fare provare sintomi così forti e destabilizzanti, anche in momenti in cui sembra di stare bene (il tutto è avvenuto durante un'estate tranquilla per me, in cui non ero ne ansiosa ne angosciata).
Grazie comunque per il suo consulto e la sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L andare a fa anche di peggio se per quello
Ecco perché va curata

Cecchini