Utente 181XXX
Buongiorno,
mio padre, 80enne in perfetta salute generale, avrebbe dovuto operarsi per ipertrofia prostatica benigna. Avevamo gia' fatto la visita dal chirurgo urologo e fissato l'appuntamento per rimuovere parte della prostata con il laser verde (molto meno sanguinamento, degenza breve, niente drenaggi).
Per scrupolo, vista l'eta', nell'attesa abbiamo deciso di fare un check up completo e abbiamo sottoposto nostro padre anche ad un'ecoaddome. Tutto nella norma tranne un'aneurisma all'aorta che il medico ha stimato essere di circa 2,5 x 3,5

Ovviamente abbiamo sospeso l'intervento alla prostata e fra qualche giorno faremo una visita con il cardiochirurgo.

volevo chiedere

1. e' sempre impossibile sottoporre un paziente ad intervento chirurgico (che in questo caso sarebbe stato molto breve e spesso con anestesia epidurale e pressoche' senza sanguinamento)?

2. un aneurisma e' sempre da operare? Come se ne valuta la gravita, solo in base alla dimensione?

3. in caso di intervento di correzione dell'aneurisma, sara' possibile poi sottoporre mio padre a quello laser per la prostata?


Grazie mille

Saluti
Moira
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
suo padre ha un piccolo aneurisma dell'aorta addominale che non controindica l'intervento di prostatectomia.
Per cio' che riguarda l'indicazione all'intervento per aneurisma addominale questo si pone der aneurismi superiori a 5 cm di diametro o con rapido accrescimento in poco tempo.
Certo che potrebbe essere sottoposto alla prostatectomia , anche per via robotica (che c'entra il laser?), dopo un eventuale intervento per aneurisma, ma tenga presente che non si parla certo di operare nel casi di aneurisma del quelle dimensioni.
Pertanto che la prostatectomia fosse stata consigliata per un cancro, la faccia eseguire senza problemi

Arrivederci
cecchini