Utente 464XXX
Egregi Dottori,

sono qua a porVi un quesito su una situazione appena capitatomi.

Da qualche mese, senza aver avuto rapporti, mi si presentava una piccola porzione di pelle biancastra (come se fosse secca) nella zona adiacente al frenulo del pene (non sul glande) ed il tutto mi sembrava dovuto a dello sfregamento eccessivo. Ieri sera ho avuto due rapporti, uno protetto ed uno non; stamattina ho notato che una porzione di pelle si era staccata (circa 1x2mm) e attorno uno strato più piccolo ,della grandezza inferiore al mm, è rimasto bianco, all'interno della parte senza pelle stamattina notavo dei cerchietti rossi ora tramutatosi in rossore completo.

La mia fidata dottoressa è da poco andata in pensione ed ho tempestivamente visitato il mio medico di base temporaneo. Senza un controllo visivo ma basandosi sui miei racconti ha ipotizzato un piccolo fungo diagnosticandomi una terapia di 5gg con Canesten crema 2volte al dì. Se la terapia non dovesse funzionare si procederebbe con un tampone ed eventuale visita specialistica.

Vi pongo il quesito: secondo voi di che fungo/patologia può trattarsi? non può essere semplicemente dovuto ad un eccessivo sfregamento come pensavo io?
Sono spesso all'estero per lavoro e vorrei velocizzare i tempi, perciò vi chiederei se la visita specialista sarebbe più appropriata da un Dermatologo o un Andrologo. La Dottoressa mi parlava di Andrologo ma ho dei dubbi.

Grazie mille in anticipo per ogni risposta.
Buona serata e Cordiali Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo

la invito ad un consulto dermovenereologico per escludere tra le tante ipotesi anche quella di un lichen scleroatrofico iniziale.
Ovviamente nessuna presunzione diagnostica da qui.
Non faccia terapie fai da te nel frattempo
ci faccia sapere
cari saluti

Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Salve dr. Laini,

Inanzitutto la ringrazio per la risposta.
La terapia che sto seguendo mi è stata consigliata dalla mia Dottoressa, secondo Voi dopo quanto tempo si può valutare se è efficace oppure no? In questi giorni non ho notato molte differenze, anzi la parte bianca attorno al rossore mi sembra fin ingrandita. Se per Lunedì non noto cambiamenti pensavo di richiedere l'impegnativa per una visita Dermatologica.

I rapporti, protetti ovviamente, sono possibili? O meglio non infastidire la zona?

Grazie mille.
Cordiali Saluti e Buon Weekend