Utente 166XXX
Buongiorno, mio padre un giorno era a lavoro ed è rimasto bloccato con dolori alla schiena. Inizialmente si è pensato ad una classica lombosciatalgia. Dopo circa una settimana mio padre continuava ad essere bloccato a letto e aveva la febbre, il medico di famiglia ha fatto eseguire esami del sangue e delle urine. Gli unici valori alterati erano VES e PCR. A questo punto lo ricoverano visti i forti dolori e la febbre. Al momento è in ospedale da 9 giorni e finalmente iniziano a dirci qualcosa. Hanno detto che ha avuto una infezione ai reni, che stanno curando con antibiotici e che sta pian pian regredendo a quanto si può vedere dalla TAC e che questa Infezione ha causato un ispessimento della parete renale. Vi chiedo dunque se tutto ciò è effettivamente possibile e se una volta uscito dall'ospedale, dove è ricoverato nel reparto di medicina generale, è opportuno portarlo da un nefrologo.
[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILAMBERTO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Un "ispessimento della parete renale" è un termine veramente troppo poco tecnico per poter capire cosa sia successo. Quanto al nefrologo... in che ospedale è ? non hanno la possibilità di avere una consulenza di questo specialista, ora che è ricoverato?