Utente 464XXX

Salve,
Sono un ragazzo di 28 anni che ha avuto un rapporto a rischio con una prostituta.

Alla fine dell'atto sfilando il pene il profilattico non c'era piu. In questi giorni ho avuto mal di gola e linfonodi a sx della gola gonfi, alcune ulcere sul glande e della diarrea alternata a giorni.

Ho fatto un test 4 gen combo a 24 gg dall'evento, risultato negativo.

So che devo attendere per fare altri test. Vorrei capire se però questo test puo dare un'alta attendibilità.


Grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
in sostanza lei ha avuto con la prostituta un rapporto a rischio per tutte le MST.
Parla anche di ulcere sul glande che vanno verificate da un Infettivologo de visu, aspettando prima di prendere qualunque antibiotico.
Il test HIV a 24 gg anche se di IV generazione è precoce: deve effettuarlo a 40 gg dal rapporto e in caso di negatività considerarlo definitivo.
Nella sua situazione, io al suo posto mi affiderei a un buon centro per MST (nella sua città ce ne sono) dove verrebbe seguito da colleghi esperti, nel rispetto della privacy e sarebbe sottoposto ai test di screening per MST necessari ai tempi giusti.
Alternativa può essere quella di rivolgersi ad un Infettivologo di sua fiducia, anche se la prima opzione è quella più fortemente consigliata.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore. Consideri che la signora si è sottoposta ad un autotest mylan risultando negativa. Puo essere un bu9n indicatore?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
no, perchè per il mestiere che fa la signora è SEMPRE nel periodo finestra.
Il test Mylan, è un test di III generazione utile per valutare la HIV sieropositività a 90 gg dall'ultimo rapporto a rischio.
La signora vive ogni giorno una sessualità mercenaria a rischio.
Inoltre c'è da accertare che quelle ulcere sul glande non siano sifilomi. E questo lo si può verificare solo de visu.
Le riconfermo i consigli già dati.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Ma queste ulcere, che si presentano simil abrasioni, possono essere correlate ad hiv?
Grazie
[#5] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Mi scusi dottore, ho letto in un vecchio post che affermava che un test con ricerca p24 a 24 gg negativo ha un'attendibilità del 90% c.ca. mi conferma?
Grazie
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
certo, glielo confermo.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Ok grazie quindi considera improbabile un contagio da hiv?
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Si improbabile ma il test va considerato definitivo a 40 gg dal rapporto. Quindi dovrà ripeterlo.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie dottore, le chiedo 3 cose:
Dei lividi possono essere associati ad una sieroconversione?
Se avessi avuto sintomi connessi alla sieroconversione, sarebbe risultato positivo il test?
In ultimo, se avessi contratto la sifilide, altererebbe il risultato del test?
Grazie mille
[#10] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Dottore,
Quando possibile attendo una sua replica.
Grazie infinite
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
consideri che qui si fornisce un servizio gratuito e che la "pagnotta" la si guadagna invece lavorando realmente, anche di sabato.
Perciò moduli cortesemente le sue pretese di risposte immediate.
Ciò detto le rispondo per punti:
1) La sieroconversione non si associa alla comparsa di lividi o, come le chiamiamo in gergo di ecchimosi.
Se sono molte la causa va ricercata altrove.
Se si tratta di una o due lesioni non ci badi.
2) E' molto verosimile che in fase di sieroconversione il test sarebbe risultato quanto meno dubbio.
3)La Sifilide non altera il risultato del test.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dottore. Ho fatto un test a 28 giorni risultato negativo, ma i sintomi persistono anzi aumentano. Proprio questa mattina sul dorso dell'avambraccio ho una macchia rossa pruriginosa leggermente in rilievo con delle bollicine e delle crosticine nere sulla cute
[#13] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Non capisco sinceramente perchè lei si ostini a fare test che non le forniscono risultati definitivi.
Deve aspettare 40 gg per avere la certezza: qualunque altro test HIV di IV generazione eseguito prima non può essere considerato definitivo e rinforza il circolo vizioso dell'ansia e della compulsione a testarsi.
In quanto alla lesione dell'avambraccio non posso vederla e non posso esprimermi: la sottoponga alla valutazione di un infettivologo o di un dermatologo che potranno valutarla con i loro occhi allenati.
Nel frattempo non metta alcuna pomata di alcun genere.
Credo che nella sua città esistano nelle cliniche Dermatologiche universitarie dei P.S. dermatologici a cui si accede passando per il P.S. centrale: potrebbe essere una opzione.
Altra potrebbe essere di rivolgersi ad un dermatolgo privato, di cui nella sua città c'è abbondanza, di sua fiducia o suggeritole dal curante, facendo presente l'urgenza, anche psicologica della situazione.
Mi faccia sapere se vorrà.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#14] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Gentile Dottore,
A mio fratello è stata diagnosticata una mononucleosi, ed io domani andro a fare gli esami. Ciò che vorrei chiederle è se una mononuc o un cmv possano alterare i test hiv. Su consiglio di un medico ho sostenuto un esame ag/ab a 30 giorni, risultato negativo, che comunque ripeterò lunedi prossimo a 42 giorni.
Grazie
[#15] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
i test HIV I-II attualmente in uso, con la ricerca della p24, quelli di IV generazione, sono molto specifici e dunque la possibilità di un falso positivo per una cross reaction sono ridotte al lumicino.
Un cordiale saluto,
Dott. Caldarola.
[#16] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie Dottore, domani andro a fare un emocromo e test cmv e mononucleosi.
Oltre che anticorpi e antinuclo per vedere se ho patologie autoimmuni.
Una domanda, anche in questo caso, è verosimile che un test hiv possa esser perlomeno "dubbio" a 30 giorni?
Grazie
[#17] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
francamente non ho compreso la domanda sul test HIV.
Un test HIV I-II di IV generazione è definitivo a 40gg dall'evento a rischio.
A trenta giorni la sua probatività è del 95% fino al 98% : se lei per dubbio intende questo la risposta è SI.
Scusi la curiosità che è solo medica: ma lei ha sintomi che suggeriscano malattie autoimmuni?
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#18] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Salve dottore,
Quello che mi ha fatto pensare ciò sono dele verruche plantari a cui non ho ho dato fino ad ora peso..
[#19] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
le verruche plantari non hanno alcuna relazione con una infezione da HIV.
Stia tranquillo.
Sono molto comuni.
Vada da un dermatologo e se le faccia togliere.
Un cordiale saluto,
Dott. Caldarola.
[#20] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Mi perdoni forse mi sono esposto male. Le verruche le ho da diverso tempo.
Una cosa non mi è chiara..in caso di una coinfezione con cmv o altre malattie, il test è comunque definitivo a 40 giorni?
Grazie per la pazienza...
[#21] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
assolutamente SI.
Un caro saluto,
Caldarola.
[#22] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dottore,
Oggi ho ritirato analisi mononucleosi.
Igg positive 2,60 su parametro positivo >0,20e igm neg. Implica che l'infezione è recente?
Cmv negativo.
Unico valore sballato sono i granulociti eosinofili molto alti.
Che indicazioni possono essere?
Grazie mille
[#23] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
la sua mononucleosi non è recente.
Per quanto concerne gli eosinofili, per favore, mi copi tutto l'emocromo e altri esami che avesse fatto, con i valori di riferimento del suo laboratorio, e sarò lieto di darle il mio parere.
Se vuole ovviamente.
Un cordiale saluto,
Caldarola.
[#24] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Salve Dott.
Ecco a lei: RIF
Globuli bianchi 6,37 4,4 -11
Globuli rossi 5,28 4,4-6,1
Emoglobina 16,2 14-18
Ematocrito 47,0 42-52
Volume glob medio 89,1 80 -94
Contenuto medio 30,7 27-31
Mchc 34,4 32 -37
Rdw 12,3 11,5 -14,5
Piastrine 248 130 -400
Formula leucocitaria

Granulociti neutrofili % 64,9 40 -74
Linfociti % 25,4 19-48
Monociti % 6,0 3,4 -9
Granulociti eosinofili % 3,3 0-7
Granulociti basofili % 0,3 0-1,5

Linfociti 1,62 0,9 - 5,2
Monociti 0,38 0,16 - 1
Granulociti eosinofili 0,21 0-0,8
Granulociti basofili 0,02 0 - 0,2

Grazie mille!
[#25] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
i suoi esami sono perfettamente normali.
Dove la vede l'Eosinofilia?!
In percentuale ha il 3,3%, NORMALE
In valore assoluto ne ha 0,21 che è di gran lunga inferiore a 0,8
Faccia la differenza tra il suo valore assoluro e il valore assoluto massimo del range (0.8). Ha ancora un "credito" di eosinofili di 0.59!!
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#26] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per il chiarimento e perdonoi la mia ignoranza! Nel frattempo ho ritirato il test antinucleo anticorpi ed è negativo.
So che il test hiv lo dovrò ripetere lunedi, ma alla luce di ciò secondo la sua esperienza posso star sereno?
Grazie e un saluto.
[#27] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
sono certo che il suo test HIV sarà negativo!
Stia tranquillo.
Cari saluti,
Caldarola.
[#28] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la disponibilità Dottore.
Le auguro buon lavoro ed un'ottima giornata
[#29] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Gentile Dott. Caldarola,
Questa mattina sono andato a fare il test precisamente a 39 giorni e mezzo, poichè da lunedi sarò fuori per lavoro. Il laboratorio mi ha detto che ciò non crea differenza. Da ieri, esclusi i problemi gastrointestinali la mia "sintomatologia" è molto scemata. Vorrei farle una domanda: se mai questi sintomi fossero stati correlati ad una fase retrovirale acuta, il test a 30 giorni avrebbe dovuto dare esito positivo? Mi spiego meglio: la sintomatologia, quando e se presente, indica che gli anticorpi si sono formati?
Grazie mille
[#30] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Caro signore,
lei tra qualche giorno avra un test definitivo e sicuramente negativo.
Perchè si tormenta con retropensieri sul test a 30 gg e sulla sindrome retrovirale acuta che al 99,999999999% passa inosservata?
Stia tranquillo e sappia che avrò il piacere di condividere con lei il risultato definitivo del suo test HIV. Se vorrà.
A presto.
Un caro saluto,
Caldarola.
[#31] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Dottore ha perfettamente ragione. È solo che in 28 anni di vita tutti questi dolori e malesseri non li ho mai accusati. E da qui nasce la mia preoccupazione. E l'esplosione è avvenuta alla quarta settimana, quindi l'unico timore sia chw qualche infezione possa causare una cross reaction
[#32] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
le cross reactions sono sempre possibili.
Non solo nel suo caso ma in soggetti che si sentono perfettamente bene.
Se dovesse rilevarsi un valore di assorbanza in zona grigia, farà un test di conferma.
A naso il falso positivo si individua facilmente.
Mi tenga informato se vorrà.
Un cordiale saluto.
Caldarola.
[#33] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dottore,
Il test hiv ha dato esito negativo. Si può ritenere definitivo? Le chiedo anche quali esami mi consiglia di fare per approfondire la causa di questi malesseri.
Grazie davvero per la sua professionalità, umanita e disponibilità.
[#34] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
certamente! Il test va considerato DEFINITIVO e lei NON è HIV sieropositivo.
Il test per la Sifilide lo ha fatto?
Se non lo ha fatto lo programmi a 50 gg (TPHA/VDRL).
Infine: a quali malesseri si riferisce su cui vorrebbe indagare?
Cordiali saluti,
Caldarola.
[#35] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
GraIe!
Il test per la sifilide l'ho fatto a 30 giorni ed è risultato negativo.
Provo forti sudorazioni, dolori muscolari ed inguinali ed un fastidioso mal di gola.
Oltre che prurito diffuso, anche se molto attenuato neglu ultimi giorni.
[#36] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Gentile Dottore buongiorno,
Volevo aggiornarla. Ieri ho ritirato analisi VES, PCR, HBV e HCV. Ves e pcr bassi e negative le epatiti. Ad oggi provo solo stanchezza e dolori muscolari. Crede che comunque non debba più ripetere i test?
Grazie
[#37] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
credo proprio che non debba ripetere più nulla.
Il consiglio che mi sento di darle è di convincersi che non ha una malattia infettiva sessualmente trasmessibile.
Distrarsi e uscire le farebbero molto bene. Ci provi: costa nulla.
Cordialità.
Caldarola.