Utente 268XXX
Buonasera. Vorrei chiarire un dubbio che ho da tempo, riguardo alla misurazione della febbre. Ho un termometro di quelli normali, classici, credo al mercurio... So che la temperatura interna è diversa da quella esterna, quindi la mia domanda è: utilizzando il termometro sotto l'ascella, devo considerare febbre se la temperatura supera i 37 gradi o alla misurazione devo aggiungere qualcosa essendo una misura esterna? Spero di essermi spiegata... Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
si è spiegata benissimo.
Deve tenere il termometro ascellare ben assestato sotto l'ascella per 5 minuti, estrarlo e leggere il risultato.
Non deve eseguire alcuna equazione correttiva.
Per convenzione la temperatura normale ascellare è sotto i 37°C o fino a 37°C.
Tenga conto che si può registrare una temperatura leggermente più alta in particolari situazioni e momenti della giornata e che la temperatura corporea varia nelle 24 h con un fisiologico ritmo circadiano, per cui non si aspetti di avere una temperatura fissa su un valore per tutta la giornata.
Cari saluti,
Caldarola.