Utente 464XXX
Sono un ragazza di 18 anni e soffro di alopecia androgenetica da circa 4 anni credo, comunque i danni li ho notati da 2. Mi spiego, ho dei diradamenti presenti nella parte frontale non gravissimi nel senso che con un semplice riporto dal lato e un aiuto da parte di microfibre riesco a nascondere , però comunque il danno c'è, da parte della mia famiglia ho alcune zie con capelli diradati e un padre completamente calvo. Ho provato una cura a base di gocce termiche (sotto consiglio di un dermatologo) applicate 3 volte a settimana ma sono state del tutto inutili. Leggevo che l'unica cura per l'alopecia è il minoxidil , ero quindi intenta ad iniziare ad utilizzarlo, ma la cosa che mi ha bloccata è stato il vociferare di questa caduta indotta... Quanti capelli dovrebbero cadere ? Peggiorerebbe la situazione? Ho paura, ho solo 18 anni quindi non vorrei distruggermi completamente a livello psicologico anche perché già da ora ne risento un po'. Vi prego aiutatemi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile ragazza, lei sta sbagliando il suo modo di approcciare questa situazione: non è con le terapie fai-da-te che si risolvono i problemi!

Le consiglio di affidarsi allo specialista dermatologo per far valutare la sua calvizie-alopecia androgenetica al fine di stabilire la migliore terapia (che non si limita soltanto al minoxidil) ma che deve comprendere, specie nella donna, una serie di situazioni cliniche e sierologiche che possono essere corrette per la migliore diagnosi la migliore terapia. Cari saluti
Dott.Laino