Utente 146XXX
Salve,
Ho effettuato un tampone rettale per verificare presenza di gonorrea e clamidia ano-rettale.
Il risultato del tampone evidenzia:
"DISMICROBISMO INTESTINALE: negativo lo sviluppo di enterobatteri. Sviluppo di Enteroccus spp".
Ho chiesto al mio medico curante cosa significhi "sviluppo di enterococcus spp" ma lui non sapeva cosa fosse, pensa che sia un batterio saprofita ma non ne aveva la certezza.
Sapreste dirmi se è normale questo risultato o dovrei consultare uno specialista (e se si quale)?
Grazie mille in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
stando al tampone rettale sembrerebbe che lei abbia una alterazione del microbiota. Con mancata crescita della normale flora batterica polimicrobica a vantaggio dell'Enterococcus Faecalis (in realtà ci si limita a dire spp) che è un batterio normalmente presente nell'intestino come commensale.
Se ha fatto una cura antibiotica recente la causa può risiedere in questo.
Se non la ha fatta la causa può risiedere in una dieta incongrua, una brusca variazione dietetica, un alvo irregolare e molte altre cause banali.
Poichè mi pare che lei non abbia sintomi intestinali ma presumo disturbi anali per i quali ha dovuto escludere le infezioni da Gonococco e da Chlamydia, la migliore soluzione è di farsi valutare da un proctologo.
L'assunzione di probiotici può essere utile.
Ci faccia sapere se vorrà anche integrando il consulto.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore. Innanzitutto grazie per la risposta.
Ho effettuato questi esami insieme ad altre malattie a trasmissione sessuale quali hiv, epatiti e sifilide (risultati tutti negativi) come check up di controllo, senza avere particolari sintomi.
L'unico problema riscontrato effettivamente è che da qualche mese ho problemi intestinali, spesso infatti ho diarrea (1 volta al giorno al mattino) o feci molli e molta flatulenza. Ho provato a curare questi disturbi in questi mesi senza successo su consiglio medico curante con enterogermina, zir go, (ed altri fermenti lattici) e anche con Debrum. Non avendo avuto miglioramenti ho pensato a provare ad eliminare il lattosio (ipotizzando un intolleranza) ma anche in questo caso nessun cambiamento. Ho prenotato quindi una visita Gastroenterologica che avrò il 19 ottobre per avere un parere da uno specialista per i miei problemi intestinali. Aggiungo in conclusione che seguo una dieta mediterranea normalissima senza eccessi.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
io le ho risposto sulla base del tampone.
Quindi da un punto di vista batteriologico.
Il tampone per la verità mi convince poco e potrebbe essere che lei abbia una "sindrome del tenue contaminato" (SIBO) che va accertata con un breath test al Lattulosio.
Per cui ha fatto un'ottima scelta nel prenotare la visita gastroenterologica.
Ci faccia sapere se vorrà, la diagnosi del gastroenterologo.
Cari saluti,
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Ancora grazie mille, le farò sapere cosa mi dirà il Gastroenterologo. Cordiali saluti