anca  
 
Utente 335XXX
buongiorno, 5 settimane addietro son caduto rovinosamente a terra sul lato six lato battendo violentemente (son alto 1,92 cm) su una pietra all'altezza della testa del femore sinistro e da allora a tutto oggi son cominciati i miei problemi che sommati agli altri mi impediscono di svolgere una normale vita da pensionato quale sono. (.62 anni).il mio medico curante ha detto come da prassi che era solo una forte botta e tutto si sarebbe "riassorbito" ma al momento non è cosi' visto che sono circa le 4 del mattino e son qui a scrivere causa impossibilita' a dormire x il dolore che ora mi attanaglia anche dal lato opposto di quello sopra descritto ovvero zona femorale testa a dex. La mia paura è che la forte botta subita, abbia "spostato" l'intera area del bacino (intendo zona femori ) gia' messa a dura prova dal camminare con tutore al ginocchio destro di cui ho il menisco rotto ma che mi dicono in ospedale non conviene operare poiche' si andrebbe a distruggere la cartilagine in relativamente breve tempo,. per cui riassumendo: cammino gia' male di mio x via del ginocchio destro- ora ho dolori e mobilita' ridottissima x alcuni interminabili minuti ogni qual volta mi alzo da sedia poltrona -letto- dolori all'improvviso mentre dormo o mi giro nel letto. insomma vorrei sapere possibilmente da piu' esperti tra di voi Dottori, che tipo di visite/esami fare in modo da aver un quadro della situazione da seguire con logicita' al fine di, spero! risolvere la situazione e contemporaneamente risentiro' il mio Dottore dopo di che faro' una media dei consigli e decidero' quale strada seguire. Dimenticavo dirVi che porto solette orto fatte su richiesta ed esame specifico da medico ospedaliero e eseguite da ortopedico ufficialmente riconosciuto. x compensare la camminata non corretta dovuta al menisco che data la situazione la rendeva non corretta con dolori alle gambe. grazie Eugenio. PS: ora lasciando il pc ed alzandomi avro' dolori fortissimi ad ambedue le ginocchia e testa femore dex, ma in particolare piu' forte alla zona femore six e ginocchio dex quelli che hanno subito colpi piu' violenti.grazie ancora.
[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente,

la prima cosa da fare in questi casi è accertarsi al più presto delle conseguenze del trauma. Anzitutto con una bella radiografia.
Il fatto che Lei cammina e sta in piedi in autonomia non è affatto una garanzia che non ci sia una frattura o una microfrattura. Esistono alcune fratture di femore, le cosiddette "ingranate", per esempio, che consentono di caricare il peso sull'arto.

Penso e spero che non si tratti del Suo caso, ma se dopo 5 settimane ha ancora disturbi, credo che indagare sia d'obbligo, prima ancora di pensare alle improbabili cause posturali a cui Lei accenna.
Ne parli col Suo medico di base, sicuramente Le prescriverà una RX del bacino con proiezioni assiali delle anche. Portrebbero essere necessari esami di secondo livello, ma solamente la consulenza diretta con un ortopedico potrà determinarlo.

Mi tenga pure informato, se lo desidera.

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 335XXX

Iscritto dal 2014
Gentile Dott. Caldarella, grazie x aver preso in considerazione il mio problema e aver messo ben in chiaro altre eventuali future problematiche ad esso collegate,Nei giorni scorsi ho dovuto far ricorso al pronto soccorso in una cittadina Ligure essendo fuori regione, causa ulteriori persistenti dolori e fitte all'anca al ginocchio e ad esser sinceri mi sentivo "tutto rotto" con ulterire impedimento alla normale deambulazione. Mi son state fatte 2 lastre una all'anca e l'altra al ginocchio, dove alla prima quella che mi sta maggiormente a cuore, mi si esclude rotture o micro fratture, mentre invece è confermato lo slaminamento al ginocchio di cui ero gia' a conoscenza. Mi e' stato applicato cerotto oppiaceo DUROGESIC 25 MCG/ora da ripetere x tre volte x un toalet di giorni 12 dopodiche' secondo il PT dovrebbe smaltirsi la botta e tutto rientrare nella norma . Penso pero' che sia propio come dice Lei pultroppo, visto che la cosa va avanti dal 14 agosto giorno in cui caddi rovinosamente battendo su una pietra con la zona della testa del femore. cmq ora in cerotto attenua di molto le fitte e il dolore in generale, ma appena rientro in mio domicilio andro' immediatamente dal mio medico di base x elaborare un piano sul progetto da Lei consigliiatomi al fine di escludere con max certezza microlesioni o altro. La terro' se Le puo' far piacere, informato sull'evolversi del problema e che dire.... x ora grazie di cuore x la risposta esaudiente-chiarificatrice e senza tanti fronzoli. grazie ancora . PITER