Utente 464XXX
Buongiorno, chiedo il vostro parere perché non so più cosa fare soffro di emicrania dal 2007 negli ultimi anni la situazione si è complicata con vertigini nausea spesso... sono già stata da otorino oculista dentista neurologo e psicologo per 2 anni ( lo psicologo mi ha detto che non ho bisogno di lui)ma nessuno ha mai trovato una cura adatta al mio caso ora stò seguendo la medicina naturale e sembrerebbe aver suscitato il dubbio che possa centrare un problema di digestione o intolleranze parlandone con il mio medico di base che come sempre minimizza la mia emicrania dice che non è possibile io ora mi chiedo cosa posso fare? A chi rivolgermi? Io non posso più vivere così e nemmeno vivere a vita con la dieta dell' attuale naturopata senza dolci glutine e latticini (mangio solo carne e verdure) gli unici esami che mi hanno fatto fare oltre agli esami del sangue è una risonanza magnetica al collo che ha rilevato un lieve raddrizzamento (non ricordo se è il termine esatto) del rachide cervicale e basta la mia non è più vita con questa emicrania e gli antidepressivi sono l'unica cosa che il neurologo mi ha dato ma che non mi sono serviti a nulla se non a sentirmi rimbambita!! Sono una mamma part time perché quando ho mal di testa non esiste nemmeno per i miei figli
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Carissima Signora,
se lei è una paziente cefalalgica così "grave", ovviamente intendo dire per il numero delle crisi che limitano e rovinano la sua vita, non deve aspettare un minuto di più a rivolgersi ad un centro cefalee universitario o di eccellenza.
Casi come il suo, di gente che si è dovuta spostare addirittura dal sud, all'Istituto Neurologico Carlo Besta a Milano hanno finalmente trovato la soluzione e, onestamente, anche chi non ha risolto il problema al 100% è passato da una crisi cefalalgica al giorno a una ogni tot mesi, e non smette di essere felice di questo risultato.
Ho inviato persino un paziente che una notte in preda a una emicrania ha preso tante di quelle aspirine da finire in terapia intensiva per un emoperitoneo spontaneo.
Se poi vuole rimanere nella sua Regione, può rivolgersi a strutture notoriamente eccellenti nel campo delle cefalee o ad un Neurologo che si occupi prevalentemente di questo disturbo.
La gestione del mal di testa è di squisita pertinenza Neurologica specifica: le figure ancillari, che peraltro lei ha consultato, gnatologo, ORL, Fisiatra vengono dopo una diagnosi NEUROLOGICA e devono essere suggerite dal neurologo.
Già il fatto che lei abbia fatto una RM del rachide cervicale e non una RM dell'encefalo con mdc la dice molto lunga sulla scarsa esperienza nel campo di chi l'ha gestita.
Si dia da fare presto, perchè mi rendo conto che con due figli, la sua giovane età e la cefalea, lei sta passando il purgatorio in terra. Nè continui a seguire le fesserie che le racconta e le prescrive il Naturopata, generalmente un ciarlatano che fa presa su Pazienti disperati come lei.
Forza!
Mi faccia sapere buone notizie se vorrà.
Un caro saluto.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille per la sua tempestiva risposta per ottenere una visita al centro cefalee di Milano come devo fare? Il neurologo in questione era molto rinnomato e costoso ma in realtà in 2 anni di terapia più dannosa che altro e dopo tanti altri soldi su suo consiglio dati allo psicologo che ad un certo punto è arrivato a dirmi lui stesso se vuole venire da me possiamo fare delle belle chiacchierate ma lei non ha bisogno ne di me ne di antidepressivi. Dopo questa ennesima esperienza negativa avevo perso fiducia in tutti i medici dal mio di base che minimizza al neurologo super pagato che non ascolta ne me ne le mie emicranie. E mi sono fermata anche perché stiamo cercando un altro figlio lei mi consiglia di andare anche se in cerca di un altro figlio o di rimandare a dopo la gravidanza?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Le trasmetto il link del "Centro Cefalee del Carlo Besta.

http://www.istituto-besta.it/Area-Clinica.aspx?doc=Elenco-Unita-Operative&IdUO=UO-CEFALEE
Vada alla voce Neuroalgologia.
L'U.O. è diretta dal Prof. Lauria e vi potrà trovare tutti i numeri per le tempistiche in convenzione e in solvenza.
Per quanto riguarda la gravidanza, deve decidere lei: se vuole farsela con le cefalee ( che a volte in gravidanza possono migliorare ma anche divenire più frequenti) o curarsi.
E' una priorità che deve valutare lei e, se vuole, con il suo Partner.
Più di questo, carissima signora, telematicamente non posso fare per lei.
Un saluto cordiale,
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille gentilissimo :)
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Serena Notte.
Caldarola.