Utente 412XXX
Buonasera, tutto ha inizio il 12 Settembre,mi accorgo di una minuscola "bolla trasparente con pagliuzze ematiche" in zona inquinale che man mano passavano i giorni si trasformava formando sulla sua superficie una crosta che cambiava di colore. Spaventata ma decisa a capire cosa fosse decido di andare
-----> GIORNO 25 dal Dermatologo,il medico la controllò con il dermatoscopio ,poi mi disse al momento NON è diagnosticabile a causa dell' infiammazione che la lesione presenta/va prescrivendomi una pomata la CLINDAMICINA SAME 1% gel da applicare 2 volte al giorno x 8 gg. Ho iniziato ieri l' applicazione della pomata speriamo che al prossimo appunt. il dermatologo faccia questa benedetta diagnosi.i tranquillizzò dicendomi che comunque non sarebbe stato un melanoma,questi non fanno MAI CROSTE,testuali parole.

NB. ho fotografato con il cell. la lesione sin dal suo esordio, cioè da giorno 12 settembre fino a oggi, sembra che subisca un cambiamento IN DIMENSIONI e colore la crosta attualmente è ancora presente.
Il medico di base nella richiesta x il controllo dermatologico scrisse: VEROSIMILMENTE FIBROMA CUTANEO.
Pur non essendo un medico, temo che possa essere un Carcinoma Basocellulare dal confronto delle mie foto con quelle viste su internet ipotesi non improbabile,visto la familiarità di Carcinomi cutanei,Epitelioma Spinocellulare la mia nonna materna di 80 anni ne ebbe uno sul dorso del naso, poi operato.( oltre 40 anni fa )
Io, ho 54 anni.
Le mie domande: 1) Se fosse un carc. basicell. si sta perdendo del tempo prezioso? 2)è sempre consigliabile l' intervento chirurgico e relativo esame isto-patologico x la diagnosi o è sufficiente la diagnosi del Dermatologo ? 3) Essendo Donatrice di sangue (AVIS) se fosse questo carcinoma, non potrò più donare?
In attesa di una risposta, ringrazio di cuore chi risponderà, Dermatologi compresi.Distinti saluti a voi tutti.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi sembra, e glielo scrivo per tranquillizzarla, che stia provocando una tempesta in un bicchier d'acqua.

Stiamo parlando di ",mi accorgo di una minuscolabolla trasparente con pagliuzze ematiche" non diagnosticabile se non con l'esame istologico.

MINUSCOLA e anche se fosse un carcinoma basocellulare guaribile al 100% con una semplice asportazione.
[#2] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
Mi scuso per la mia ansia, probabilmente un po eccessiva dal momento che, non ho ancora una Diagnosi.Continuo ad applicare la pomata sopracitata,e ieri cioè ---->Sabato 30 Settembre, è caduta la crosta che ricopriva la lesione.
Aspetterò giorno 5 Ottobre, con la speranza di sapere di cosa si tratta,la/vi informerò di ciò che sarà.
La ringrazio di cuore.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
[#4] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera, ho in mano finalmente la diagnosi della lesione: ----> Piccolo Nevo "sollevato".
Con la raccomandazione di controllarlo attentamente, e se si riforma la crosta è consigliabile asportarlo chirurgicamente.
PS: La crosta che ricopriva la lesione era stata definita MIELICERICA, chiedo scusa se avevo omesso di inserirla nel consulto precedente. A causa di questa crosticina e l' infiammazione/infezione della lesione, non si era potuta fare la Diagnosi fino ad oggi che sappiamo essere un "innocuo" Nevo.
Speriamo bene.
Ho fotografato ogni giorno l' evoluzione di questo NEVO fino ad oggi ( 12 Sett. / 5 Ott. ) che nasce come un piccolo nodulo pigmentato leggermente scuro,poi si forma la crosta dopo averlo traumatizzato con le unghie (pessimo vizio che ho di togliere sempre le crosticine) e poi dopo la sua caduta,diventa chiaro ,ho notato che ha cambiato di continuo,assumendo perfino l' aspetto di un piccolo cratere con bordi sollevati molto simile ad un *Carcinoma Basocellulare (* mia paura iniziale).
Avrei delle domande da chiarire,ma credo che siano di competenza del dermatologo.
La ringrazio e la saluto cordialmente.