Utente 207XXX
Buongiorno, da alcuni mesi non riesco più a chiudere del tutto il dito medio dx e inizio ad avvertire dolori anche nell'anulare e mignolo nella mano sx. Ho provato a forzare il movimento credendo di fare un po' di fisioterapia ma la cosa non cambia. Ho anche una limitazione nell'estensione del braccio sx, non riesco ad aprirlo del tutto, in seguito ad ecografia sembrava essere riconducibile ai tendini.
Il mio medico mi ha consigliato delle terapie che comunque avrebbero dato il loro effetto per un breve periodo e quindi non ho proseguito perchè mi è sembrata una perdita di tempo. Pensate possa essere la stessa cosa? Pensate che possa degenerare qualsiasi cosa essa sia e da lieve limitazione possa diventare estesa a tutte le dita? Di cosa si potrebbe trattare? Non ho subìto alcun trauma nelle zone interessate.
Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

noi NON possiamo fare diagnosi a distanza.

Deve consultare un chirurgo della mano (il medico di base non ha le competenze sufficienti):



Potrebbe trattarsi di una comune teno-sinovite stenosante dei flessori, una infiammazione che colpisce le pulegge A1 (dentro cui scorrono i tendini flessori); in pratica, è l'anticamera del cosiddetto "dito a scatto".

Se lo specialista confermerà tale ipotesi, può fare un ciclo di terapia fisica, oppure, una infiltrazione di cortisone ad azione locale per ciascun dito (molto più rapida ed efficace).

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Ok la ringrazio tantissimo, infatti il medico di base mi aveva detto che mi avrebbe fatto lui stesso una infiltrazione con acido ialuronico e che avrei avuto un sollievo momentaneo.
Grazie tante
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se la mia ipotesi è giusta, l'acido ialuronico serve a ben poco, perchè non ha proprietà antiinfiammatorie ma solo lubrificanti.

Va fatta, piuttosto, una infiltrazione con cortisone ad azione locale (non cortisone comune).