Utente 465XXX
Buonasera,
sono un ragazzo di 27 anni ed ho appena iniziato un nuovo lavoro, ovvero faccio il benzinaio. Questo lavoro ho dovuto sceglierlo per necessità, ho urgente bisogno di lavorare e l'unico impiego al momento trovato è stato questo.
Premetto che sono un ragazzo molto ansioso da sempre ed ipocondriaco.
Sono partito molto carico per questo lavoro, con i colleghi tutto bene e tutto bene anche con i superiori.
Sono qui sul sito per porVi una domanda:
quanto è pericoloso per la salute lavorare in un distributore? Io sono davvero spaventato per quanto letto su internet, ovvero che fare questo lavoro può portare un soggetto a sviluppare tumori, addirittura il cancro.
E vero? Ma dopo quanti anni di lavoro a contatto con queste sostanze si rischia questa cosa? Io lavoro da 2 settimane e mi sembra che il leggero male alla gola e bruciore alla lingua siano dovuti proprio a causa di questo lavoro. So che è molto difficile dopo così poco tempo, ma avendo questo problema di ipocondria mi sento spaventato. Spero non sia così facile contratte malattie o rischi di tumori ai polmoni o ad altri organi.
Conosco mille persone che lavorano nei distributori da anni ed anni e stanno bene.
Io spero solo che sia un mio problema psicologico, e che presto posso eliminare questa paura.
In attesa di una Vostra risposta Vi porgo i miei cordiali saluti.
Matteo
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

lavori pure tranquillamente usando tutti i sistemi di protezione personali (quando necessario), mascherine, guanti, ecc.
Dovrebbe frequentare un corso informativo sui rischi correlati al suo nuovo lavoro, inoltre dovrebbe effettuare delle visite periodiche dal medico della Ditta e anche degli esami del sangue e delle urine.

Cordiali saluti