Utente 930XXX
Buonasera,
ho 39 anni e da sempre soffro di eiaculazione precoce, prima eiaculavo ancor prima della penatrazione ora invece dopo poco più di 2 minuti dalla penetrazione e questo dopo aver fatto una cura prescritta circa 5 anni fa da uno specialista di palermo il quale mi ha prescritto il seroxat da assumere alla sera, il problema durantela cura è stato totalmente risolto ma se n'è presentato uno ancora più grande, il farmaco mi portava ad avere delle allucinazioni sia di giorno che di notte, con risultato (dato che cammino molto con la macchina) che ho dovuto sospendere. Desidero da Voi sapere se esiste un farmaco che non abbia questi effetti collaterali o se esiste una cura senza dover far ricorso ai farmaci. Grazie anticipatamente a tutti per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

generalmente prima di pensare ad una terapia, è necessario arrivare ad una diagnosi precisa.

Da quello che ci ha scritto e dalla terapia data si può pensare che ad una prima valutazione si sia pensato ad una causa comportamentale , psicologica.

A questo punto comunque conviene rivalutare tutto il suo problema con un esperto andrologo e con lui stabilire se necessario fare delle valutazioni diagnostiche più mirate e poi infine decidere quali strategie terapeutiche prendere.

Per capire meglio quello che le ho detto e per avere altre informazioni più dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Francesco Caccioppoli
24% attività
8% attualità
12% socialità
QUALIANO (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Se il problema ,come mi pare di aver capito, e' di natura
psichica,esiste una classe di farmaci( di cui il seroxat fa
parte)che potrebbe essere di giovamento; poiche' non tutti hanno gli stessi effetti collaterali dovrebbe chiedere al suo Medico di fiducia di optare per una altro farmaco e
vedere che non Le provochi disturbi. Saluti
[#3] dopo  
Utente 930XXX

Iscritto dal 2008
Inanzitutto grazie per le risposte.
Credo di provare col sereupin in gocce in quanto mi dice il farmacista che si tratta dello stesso tipo di farmaco ma senza gli effetti collaterali del seroxat, me lo confermate? Grazie
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

entrambi i farmaci da lei citati contengono , come principio attivo, la Paroxetina che è un antidepressivo appartenente alla classe degli SSRI (inibitori selettivi del reuptake della serotonina). Gli effetti collaterali però non cambiano , quando presenti.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com