Utente 328XXX
Buonasera. Ho 28 anni e vi voglio raccontare brevemente l'inferno che sto passando. Esco da una lunga storia di ben 15 anni. Ci siamo lasciati circa 3 anni fa e lo lasciai io per tradimento. Si,esattamente gli ho mancato di rispetto! Presi la decisione di lasciarlo e iniziare una nuova storia con questa persona. Ma alla fine pensavo sempre al mio ex e al dolore che gli avevo procurato e non mi sono goduta questa storia durata circa 1anno tra il vedersi 1volta al mese. Sono impazzita ero depressa.. mi trascuraVo. Non uscivo di casa. Ad oggi a distanza di anni io sento di provare del bene nei confronti del mio ex ma che non ritornerebbe mai più con me come giusto che sia. Io non riesco ad andare avanti.. non riesco a fare nulla... esco conosco poi mi annoio e penso sempre al peggio. Penso al mio ex che ho distrutto e abbandonato e che x causa mia non si rifà più una vita. Penso anche al dolore procurato al nuovo ragazzo che si era innamorato di me ma io non c'ero con la testa e non ero pronta ad un futuro. Aiutatemi. Io non sto bene davvero! Fatemi tutte le domande. Grz
[#1] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis
52% attività
20% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
gentile ragazza, se questa situazione si è trasformata in una dinamica ansioso-ossessiva allora occorre una valutazione diagnostica dal vivo. Inoltre se vi sono problemi legati all'umore il percorso dovrà essere necessariamente specialistico. Dopo qualche anno che il problema si sta cronicizzando , forse, è tempo di consultare un professionista dal vivo.
saluti
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Cara Ragazza.
Un rapporto di coppia che dura ben 15 anni, soprattutto alla su età, é un legame che fa nascere delle parti psichiche nuove, ma che me atrofizza altre.

Infatti lei ha avuto la “necessità ” di mettersi in discussione altrove.

L’elaborazione del lutto che avviene dopo la fine di una relazione, può essere sana, patologica, disfunzionale, e come dice il Collega, cronicizzarsi.

Perché lei non riesca ad andare avanti dipende da mille fattori:
Dalla sua psiche
Dalla sua coppia
Dalle sue ansie
Paure
Meccanismi di difesa
Sensi di colpa, ecc..

Soltanto un nostro collega de visu, potrà aiutarla davvero.

Le allego delle letture, ma nel mio sito è canale YouTube ne troverà tante altre

http://www.medicitalia.it/blog/psicologia/6464-perde-amore.html#c2
http://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5407-coppia-separazione-perseverazione.html
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/2175/Quando-finisce-un-A
[#3] dopo  
Dr.ssa Flavia Massaro
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Cara Utente,

se è stata lei a porre fine alla relazione:

"Ci siamo lasciati circa 3 anni fa e lo lasciai io per tradimento"

prima tradendo il suo ex e poi lasciandolo, significa sicuramente che qualcosa fra voi non funzionava.
In caso contrario non l'avrebbe nè tradito nè lasciato per mettersi con l'altro ragazzo.

Considerando la sua età si può dire che eravate praticamente dei bambini quando vi siete messi assieme ed è naturale che, 15 anni dopo, foste diventati due persone diverse e che magari foste legati principalmente da affetto e abitudine, più che da amore.
In questo quadro è comprensibile che ci sia stato spazio per un altro ragazzo, che l'ha attratta e con il quale lei si è fidanzata.
E' infatti molto raro che relazioni iniziate in giovanissima età proseguano anche in età adulta, quando i partner sono diventati due persone molto diverse da quelle che erano all'inizio per il semplice motivo che sono cresciuti e cambiati.

Probabilmente il rimpianto che lei oggi sta vivendo è legato al fatto che la storia con il secondo ragazzo è finita e che nel frattempo non ha trovato nessun altro che le interessi, magari anche a causa della timidezza della quale ha parlato tempo fa, che non la agevola nell'instaurare nuove relazioni sociali.

Riflettendo su quanto è successo ha capito quali erano i problemi che l'hanno portata a trovare un nuovo ragazzo e chiudere il rapporto?
[#4] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Io lo voglio bene a lui ... al mio ex infatti volevo un punto d'incontro un dialogo volevo ritornare con lui. Ma poi penso al male che gli ho fatto e dico perché? Se merita di più? Infondo io se l ho fatto è xche lo voglio bene ma non lo amo. Non lo so. Non riesco a capire. Oramai per lui è finita e mai si riuscirebbe a fidanzati perché ha detto troppo scottato da me ... ed ecco che vi o male coi segni di sofferenza e di colpa. Nel ns rapporto a me mancava l'affetto ... l'essere presente ... lui per me non c'era mai sempre assente e mai una follia per me o cose dolci. Diciamo un po anaffettivo. L'altro ragazzo invece era opposto a lui... ma non ho avuto coraggio di fidanzati seriamente. Mi sento confusa non lo so. Non capisco nulla.