Utente 933XXX
Salve,

sono un ragazzo di 30 anni, affetto da sindrome 47 xyy, un'anomalia del cariotipo che mi rende completamente azoospermico,mi porta un lieve ritardo nell'apprendimento, soffro di ipogonadismo a causa del quale ho un inizio di decalcificazione delle ossa(ho fatto una moc e sono già ai limiti inferiori della norma, ma per pochissimo non rientro nelle fasce dimostrabili per i punteggi di invalidità). La mia domanda è questa:
ho inoltrato domanda di invalidità civile, il mio fine è riuscire a raggiungere il 46% per le liste speciali(dato che sono un operaio part-time con famiglia).
Sò già che con i documenti che ho non potrò raggiungere tale punteggio, ma non vorrei presentare due certificazioni mediche che tra breve avrò, una di lieve nevrosi ansiosa e l'altra di lieve insufficienza mentale poichè ho paura che possano intaccare la mia attuale posizione lavorativa o meglio che possano intaccare una mia futura assunzione!!
tra le altre cose, quella che più mi fa paura è che a causa di ciò non potrei in futuro adottare un bambino...
voi sapete dirmi se i documenti che io presenterò e la futura percentuale che mi darà la commissione medica potrebbe rimanere una cosa assolutamente segreta?
o in caso di adozione internazionale io devo necessariamente renderla pubblica?
poichè in caso contrario io preferisco non ottenere il 46%, non avere un lavoro migliore ma adottare un bambino.
[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

La sindrome 47,XYY, o disomia del cromosoma Y è un'aneuploidia eterosomica, cioè un'anomalia cariotipica, nella quale è presente, oltre ai due cromosomi X e Y tipici del corredo normale maschile umano, un cromosoma soprannumerario Y.
Tale polisomia è dovuta a una non-disgiunzione durante la seconda divisione meiotica nella gametogenesi maschile.I soggetti possono presentare spesso un'altezza superiore a 180 cm (media 188 cm) e lieve ritardo mentale. Possono avere denti grandi o con radici grandi,possono avere problemi vascolari Marfan-simili ed è stata ipotizzata l'associazione anche con difetti di lateralizzazione embriogenica.Contrariamente a quanto ipotizzato in passato, i livelli di testosterone sono normali.
Per quanto riguarda l'invalidità se la vuole rendere pubblica o no dipende solo da lei.
Perchè solamente a lei consegnano la certificazione.
Comunque si rivolga ad un buon medico legale di parte,lui in base agli accertamenti e alle visite effettuate instaurerà un iter per arrivare a risolvere le sue problematiche.

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
L'insufficienza mentale lieve (certificata da una struttura pubblica con indicazione del Q.I.) dà diritto ad un minimo d'invalidità civile 46%. Pertanto potrebbe fare la domanda anche di Legge 68 (per il collocamento mirato dei disabili - per un lavoro protetto), la diagnosi non compare sui fogli pubblici (compare solo sul suo verbale) però in caso di adozione nazionale o internazionale, se ha tale patologia (indipendentemente se ha o meno l'invalidità civile) lo deve dichiarare, poi deciderà il medico legale e il Giudice.
La lieve nevrosi ansiosa ha scarso rilievo in invalidità civile ma può essere di ostacolo per l'adozione.

Dr. M. Golia - medico legale e medico del lavoro - Brescia
[#3] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Per quanto riguarda l'invalidità se la vuole rendere pubblica o no dipende solo da lei.
Perchè solamente a lei consegnano la certificazione.
Comunque si rivolga ad un buon medico legale di parte,lui in base agli accertamenti e alle visite effettuate instaurerà un iter per arrivare a risolvere le sue problematiche.

Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Pensi bene ad avviare l'iter.
[#5] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro Signore

Per quanto riguarda l'invalidità se la vuole rendere pubblica o no dipende solo da lei.

Cordialmente