Utente 452XXX

Buongiorno,
stamattina ho ritirato un test hiv, effettuato un mese e mezzo dopo un comportamento a rischio.

L'esito dice che c'e un indice di 0,56 e che non è reattivo.

Secondo voi, ome devo intendere tale esito e l'indice a cosa si riferisce?

Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
si tranquillizzi: lei deve considerarsi definitivamente HIV sieronegativo.
Il valore che legge fa riferimento alla presenza di reazioni crociate con il test da parte di IgM aspecifiche.
In genere vi è un valore limite, detto cutoff, oltre il quale il test entra in zona grigia o francamente positiva.
Non conosco quello del suo test, ma quasi sempre il predetto cutoff è 0.9 -1.0.
Il laboratorio in ogni caso le avrebbe segnalato l'esito dubbio del test stesso.
A fruizione sua e di quanti leggono, si tenga presente che nei bambini, in cui l'interferenza da parte di IgM aspecifiche è molto alta, si possono trovare valori anche di 1.2 e fino a 1.5!
Nel 99,999999% dei casi i test di conferma (immunoblotting o NAT test), confermano, appunto, che il soggetto è assolutamente sieronegativo.
Nel suo caso Lei non ha contratto l'HIV.
Ne approfitti per andare a festeggiare e archiviare questa pagina della sua vita.
Cordialità.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 452XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio,
ho solo un'ultima curiosità: un mio amico mi ha detto che quello 0,56 è riferito a una soluzione utilizzata per vedere se ci sono reazioni nel sangue. Risulta corretto oppure no?
La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la spiegazione è quella che le ho dato.
Evidentemente il suo amico non è un "addetto ai lavori" perchè la spiegazione non è corretta.
Le ripeto: il suo test è NEGATIVO.
Cordialità.
Caldarola.