Utente 464XXX
Buongiorno, avrei bisogno di fare qualche domanda in merito al virus HPV. Sono mesi che mi faccio controllare per qualche condiloma. Un dermatologo venerologo mi ha fatto trattare i condilomi con condyline, ma ho avuto recidive e so che sono molto probabile frequenti. A inizio luglio un altro dermatologo mi ha bruciato 5 escrescenze, due Delle quali non era nemmeno certo fossero condilomi. Lunedì ho fatto un altro controllo da quest'ultimo e non ha notato nulla. A distanza di due giorni a me sembra proprio di vedere quello che potrebbe essere un condiloma. Non mi si sono mai formate le classiche creste di gallo, ma escrescenze rotondeggianti. Il mio andrologo si è detto stupito del fatto che nessuno abbia mai proceduto alla biopsia (probabilmente lesioni piccole) per la ricerca del virus. Tra due giorni andrò da un altro dermatologo, avendo perso fiducia per l'ultimo che ha controllato appena due giorni fa e quella escrescenza sicuramente c'era già. Il mio andrologo mi ha anche consigliato di fare il vaccino, in quanto accresce le difese per quel virus e contrasta le recidive. La.mia compagna (partner da 7 mesi e con la quale ci sono stati in paio di rapporti non protetti e sesso orale non protetto) ha effettuato il pap test con esito negativo. Adesso vorrei chiedere...ha senso per me e per la mia compagna fare il vaccino? Potrebbe aiutarmi con le recidive? Ho letto che alcuni studi lo dimostrerebbero. Oltretutto ne ho lette di ogni, ho paura che non sia un vaccino molto sicuro. So che la campagna antivaccini è una cosa aberrante, ma di questo vaccino ho letto che ci sono nazioni che l'avrebbero ritirato dal piano vaccini (Giappone ed altri) e che ci sono ragazze che hanno subito danni permanenti. Io in passato ho fatto ogni tipo di vaccino per poter viaggiare, ma su questo ho reali timori che possa fare più danni che altro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Non pensi al vaccino ma a identificare ed eliminare queste lesioni una volta per tutte:
La sede Dermatologico venereologica è quella di riferimento:
Deve inoltre sapere che i condilomi e le lesioni da HPV possono essere di diversa forma (da condilomi acuminati a piatti a papulosi bowenoide etc)
Le indico un mio articolo:

http://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/602-fa-hpv-uomo-donna.html

Cari saluti
Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo Dott. Laino, grazie per la Sua risposta. Il dermatologo ha bruciato i condilomi a inizio luglio, prima bruciatura dopo vari trattamenti con condyline. Mi hanno visto diversi dermatologi, ma nessuno ha mai pensato di fare una biopsia per la tipizzazione. Forse perché le lesioni erano piccole e poco numerose. Non ne ho mai avute più di 4/5. Ho anche avuto il mollusco contagioso in sede intima e chissà se anche questa diagnosi era giusta o cosa. Adesso dalla bruciatura ho fatto diversi controlli, tutti negativi. La mia partner ha fatto il pap test ed è tutto a posto, domani fa la prima dose di vaccino. Io ero intenzionato a farlo a mia volta, ho letto che comunque le difese specifiche potrebbero aiutare a debellare se non altro le recidive. Adesso la preoccupazione che ho è anche di avere questo maledetto virus in bocca, avendo sempre fatto sesso orale scoperto, compresa la donna che mi ha informato di avere l'hpv 16. Ho fatto un controllo dall'odontostomatologo, che non ha visto niente di anomalo. Adesso ci si è messa anche la paura di una candida sistemica, che so che abbatte le difese immunitarie. (Tre dottori hanno visto il cavo orale e tre su tre hanno detto cose diverse...lichen il dermatologo, candida orale il medico di base, nulla di tutto ciò l'odontiloiatra...e mi è venuta la Laura di avere la candida sistemica) Insomma...bel periodo!