Utente 272XXX
Premetto che si tratta di un episodio successo 6 anni fa, purtroppo essendo molto giovane ho avuto paura ad approfondire l’accaduto e adesso ho questo dubbio che mi attanaglia da anni e in previsione di una gravidanza vorrei capire meglio cosa sia successo. Nonostante rapporti sessuali protetti a settembre 2011 inizio ad avvertire sintomi simili a quelli una gravidanza: seno turgido e molto gonfio, mal di schiena, nausea, fame continua e leggero aumento di peso. Inoltre anche se questi sintomi possono essere anche associati alla sindrome premestruale c’era qualcosa di diverso e “sentivo” di essere incinta. Una mattina dopo soli 3 giorni di ritardo mi sveglio con delle fitte lancinanti al basso ventre, vado in bagno e mi accorgo di avere il ciclo, mentre sono lì però sento anche il bisogno di spingere come se dovessi andare in bagno e quando penso di esserci riuscita mi sento già meglio e non ho più fitte. Quando però guardo la tazza non trovo quello che mi sarei aspettata ma qualcosa che mi sconvolge. C’è questa pallina da Ping pong trasparente che sembra gommosa e all’interno quello che sembra una specie di grumo di sangue. Inoltre attaccata a questa pallina c’è una specie di tentacolo come quello di un polipo. Spaventata l’unica cosa che faccio è tirare lo sciacquone cercando di scordare l’accaduto. Quella volta ho avuto perdite più consistenti rispetto ad un ciclo normale, quasi emorragiche. So che sono stata un po’ incosciente a non andare subito dal ginecologo e capire cosa fosse successo e con il tempo è stato sempre più difficile esternarlo. Quello che vorrei capire i se possa essersi trattato di un aborto spontaneo o quale potrebbe essere altrimenti la spiegazione, grazie
[#1] dopo  
Dr. Raffaele Carputo
24% attività
16% attualità
12% socialità
CAVA DE' TIRRENI (SA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
è impossibile poter capire se si è trattato di un semplice ritardo o di un aborto biochimico. "Forse" si sarebbe potuto determinare solo se lo stesso giorno o nei 2-3 giorni successivi all'accaduto avesse fatto una BHCG in sangue. Non si potrà mai sapere. Poteva essere un aborto oppure con più probabilità un frammento di endometrio.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore per la sua risposta. In effetti all’epoca essendo giovane e impaurita non ho approfondito, ma sono anche sollevata dal fatto che potrebbe esserci un’altra spiegazione e probabilmente è proprio quello che mi è successo.