Utente 935XXX
Salve dottori
sono un ragazzo di 18 anni e da 2 mesi a questa parte ho cominciato ad avere disturbi all' apparato digerente ma nn solo tipo:
- crampi aagli addominali e allo stomaco
-dolori alle spalle
-dolore addominale e nei pressi dello sterno anche toccando
-giramenti di testa e continuo senso di affaticamento e spossamento
-mal di gola
-problemi agli occhi come affaticamento
-disturbi nel sonno
Ho eseguito un' elettrocardiogramma e analisi del sangue con esito negativo
volevo sapere se questi disturbi sono provocati da stress o da malattie piu gravi di tipo intestinale.
Ringrazio in attesa di risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Alcuni dei disturbi da lei riferiti (ma non tutti!) potrebbero far pensare ad una disfunzione del tratto esofago-gastrico; tuttavia per porre diagnosi e' necessario effettuare una visita di controllo dal suo Medico di Base. Se del caso quest'ultimo potra' inviarla allo Specialista per approfondire eventuali sospetti diagnostici in tal senso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 935XXX

Iscritto dal 2008
Quindi lei non pensa che questi sintomi siano dovuti allo stress?
i disturbi agli addominali nn sono continui ma a intervalli e non forti.e toccando nei dintorni dello sterno sento dolore.
Potrebbe trattarsi di problemi al colon?
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In molti pazienti lo stress gioca un ruolo importante in certe patologie di pertinenza gastrica. Pero' non sono in grado di dirle se questo sia anche il suo caso. Ripeto, bisognerebbe visitarla...
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 935XXX

Iscritto dal 2008
ok grazie mi andro da uno specialista.
speriamo niente di grave
a presto
saluti
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Prima di rivolgersi allo Specialista e' preferibile consultare il Medico di Base, il quale la indirizzera' per il meglio.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 935XXX

Iscritto dal 2008
Salve, allora dopo il nostro ultimo confronto ho continuato a non sentirmi bene.Tutto è cominciato 3 mesi fa, una sera sentivo male a un braccio e dolore allo stomaco a ho avuto paura di un infarto.Sono andato al pronto soccorso e mi hanno fatto fare un elettrocardiogramma con esito negativo(faccio sport e ogni anno faccio la visita sportiva).Successivamente sono continuato a non stare bene, mi svegliavo la notte con sudore e paura di morire. Mani sudate e durante il giorno sentivo giramenti di testa e male allo stomaco.Il medico mi ha fatto fare le normali analisi del sangue con tiroide tutto con esito negativo.Dopo questo i giramenti di testa sono aumentati durante la giornata, e provo dolori addominali e allo stomaco, poi ho cominciato a sentire sempre piu spesso un nodo in gola e un male appena sotto la bocca sotto il mento.Allora mi sono rivolto a uno specialista ch emi ha fatto un ecografia (tutto normale) e altre analisi comprese quelle delle urine tutto esito negativo.Il dottore inoltre mi ha prescritto Nexion e magnesio.Durante l' uso di questo farmaco ho cominciato a sentire mal di testa, che persiste tutto il giorno (sul foglio illustrativo ce scritto che puo provocare cefalea) con dolore alle tempie nella parte sopra e in fronte, gli occhi li sento sempre gonfi e stanchi e la sera ho sempre paura ad andare. Ho provato a sospendere il Nexion e il mal di testa non è passato ma è tornato ancora il mal di stomaco, accompagnato anche da male alle costole.
Potrebbe essere tutto Stress o Ansia?
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se gli accertamenti eseguiti hanno escluso problemi di natura organica e' molto probabile che sia soltanto il suo stato d'ansia a provocarle i sintomi che descrive.
Come le e' gia' stato consigliato dai Colleghi, e' opportuno rivolgersi ad uno Psichiatra o ad uno Psicoterapeuta.
Cordiali saluti