Utente 417XXX
Buonasera,volevo sapere un vostro parere in attesa di recarmi dal mio medico. Sono entrata in contatto con una persona che tre settimane fa stava male. Aveva febbre (non troppo alta,circa 38) e placche e ha fatto una cura antibiotica prendendola per una tonsillite. Io ho avuto contatti con questa persona proprio al secondo giorno di antibiotico. Ha poi avuto una reazione allergica cutanea all'antibiotico su tutto il corpo,e in seguito a questa ha fatto delle analisi del sangue. Le analisi hanno rivelato che aveva la mononucleosi. Volevo sapere,entrando in contatto con una persona infetta il contagio è sicuro al 100%? Ho intenzione di fare le analisi del sangue a breve per togliermi il dubbio,ma volevo sapere se per caso è possibile fare qualcosa prendendo l'infezione in tempo o devo comunque aspettare che si manifesti? In questi giorni sono sempre senza energie e ho spesso mal di testa,ma ho paura che tutto ciò sia psicosomatico e derivi dal fatto che sto "aspettando" il manifestarsi dei sintomi da un momento all'altro. E comunque le analisi mi consigliate di farle? O anche per quelle aspetto?
Vi ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se la persona non l'ha baciata "profondamente" e comunque non vi è stato scambio di saliva con posate e suppellettili, il rischio di essersi contagiata con le gocclioline di Flügge è molto basso.
La Mononucleosi non ha la stessa infettività del morbillo o della varicella.
Faccia le analisi se dovesse avere sintomatologia: allo stato attuale servirebbero a poco.
E si ricordi, nellla malaugurata ipotesi di una tonsillite, di non prendere Amoxicillina e prodotti che la contengono: il risultato è l'esantema morbilliforme che ha avuto la persona di cui parla.
Cordialità.
Caldarola.