Utente 468XXX
Buonasera, mi rivolgo a voi in quanto sono all'estero e la mia ginecologa non ha ancora risposto ai miei messaggi.
Sono una ragazza di 23 anni e prendo Klaira da otto mesi, e ho assunto oggi la 18 pilloladell'ottavo blister. Ho sempre assunto la pillola correttamente (no episodi di vomito, diarrea, e al massimo un'ora di ritardo nell'assunzione e da tre mesi prendo acivlovir da 400 due volte al giorno ogni 12 ore a causa di frequenti herpes labiale, ma la mia ginecologa mi aveva detto che non c'erano problemi di interferenza con klaira. Smetterò la cura la settimana prossima).
Il mio problema è che oggi (18esima pillola) ho avuto dello spotting intermestruale con dolori addominali e altri dolori che ho durante il ciclo da sospensione. Mi era capitato di avere dello spotting il secondo e il terzo mese di assunzione ma poi non ho mai avuto problemi.
A cosa potrebbe essere dovuto? Sono comunque coperta dal punto di vista contraccettivo? E avendo assunto correttamente la pillola questo spotting non indica una possibile gravidanza giusto?

Vi ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola KLAIRA non ha un dosaggio adeguato per il suo clima ormonale , procurandole uno "spotting" , e per questo io le avrei consigliato il passaggio ad una pillola con clima estrogenico più alto rispetto alla attuale pillola (klaira).
L'effetto contraccettivo è mantenuto non si preoccupi, sempre che l'assunzione sia corretta.
SALUTI