causa  
 
Utente 427XXX
Salve dottori, sono due anni che soffro di balanopostite cronica molto invalidante, perché mi condiziona sia dal punto di vista funzionale che estetico.
In pratica il pene (e la parte del prepuzio che sta interamente) sono costantemente secchi, estremamente secchi e rugosi, con frequenti arrossamenti, e il colorito che spesso vira sul biancastro.
A livello estetico è bruttissimo da guardare, a livello funzionale mi impedisce di scoprirmi facilmente (a meno che non lo bagni, in un modo o nell’altro).
Nessun dermatologo è mai riuscito a dirmi il perché, si sono limitati tuttia darmi delle cremine (per esempio Balanil) che risolvono il problema solo quando le ho addosso, ma appena le tolgo dopo un paio d’ore la situazione torna come prima.

Devo ammettere che, soprattutto ultimamente, la situazione è diventata altalenante, cioè a volte sto meglio e ho un’idratazione decente del glande, altre volte ho il deserto del Sahara...

Ci sono solo due cose che non ho detto ai dermatologi, perché mi passarono completamente di mente, e cioè:

1) Tre anni fa, per colpa di un acne molto forte, ho assunto per 9 mesi l’isotretinoina (Isoriac 20mg). Può aver causato la secchezza?
2) Ad oggi soffro di una prostatite cronica batterica, quindi ho lo sperma infetto (Escherichia Coli e Streptococco) che dovrò curare a breve con un antibiotico. Può lo sperma, a contatto con il glande, portarmi questa reazione?

Ecco, questi sono gli ultimi due motivi che mi vengono in mente, oltre questo spiegazioni non possono esserci.
Secondo voi la balanopostite cronica può essermi venuta per uno di questi motivi? E se si, la potrei curare in qualche modo?
Se mi confermate, tornerò dal dermatologo e gli spiegherò tutto! Grazie!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissimo
Ml’isotretinoina può dare una secchezza di tutte le micie comprese quelle genitali ma non è detto nè che sia la causa nè che questo effetto possa essere permanente: orbene direi che sia il caso di fare diagnosi precisa assieme allo Specialista Dermatologo venereologo per escludere patologie e per tranquillizzarla.

Saluti
Dr Laino