Utente 468XXX
Salve, sono Maria ho 20 sono una studentessa fuori sede.
Questa mattina ho avuto un episodio di febbre altissima (39,8), seguito da febbre costante fino a ora a 38,6, e fortissimi dolori alla parte bassa della schiena che continuo ad avere adesso. Ad agosto ho avuto un episodio di infezione alle vie urinarie curata con Augmentin. A causa di questo episodio pregresso, ho il sospetto che si tratti di pielonefrite, e a tal proposito domani mattina andrò a fare urinocultura e antibiogramma. Cosa posso fare in attesa dei risultati per non peggiorare la situazione? Essendo una fuorisede, sotto consiglio del farmacista, mi sono recata alla guardia medica per la prescrizione di un antibiotico ad ampio spettro, ma non hanno voluto rilasciarmi la ricetta. Inoltre, il mio medico di base è irreperibile in questi giorni.
Vi ringrazio anticipatamente per qualsiasi risposta.
[#1] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
4% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Se lei sospetta una pielonefrite acuta (febbre alta con brividi, bruciori urinari, dolore lombare, cambiamento delle caratteristiche delle urine), dovrebbe rivolgersi al Pronto Soccorso perchè si tratta di una patologia potenzialmente seria. Inoltre, in PS potrà fare una ecografia o una TAC che può mettere in evidenza zone ascessuali.
Non sottovaluti la questione.