Utente 936XXX
Egregi dottori, sono un ragazzo di 18 anni e vorrei esporvi quanto segue.
Ho avuto uno sviluppo piuttosto lento e a partire dai miei 16 anni ho iniziato a svegliarmi abbastanza regolarmente "bagnato" dal mio stesso seme (cosa per quanto fastidiosa, normale). Non avendone sentita mai la necessità non ho mai praticato autoerotismo quindi non ho mai avuto una eiaculazione spontanea, per così dire; da 1 mese però stò con una ragazza a cui tengo molto e le volte in cui ha provato a fare sesso orale (anche per molto tempo), non vi sono stati effetti per intenderci. Ora sò che può sembrare anormale che un ragazzo non si sia mai masturbato, o almeno così mi dicono i miei amici, ma non ne ho mai sentito la necessità al contrario di adesso, dove la mancata eiaculazione stà mettendo a rischio la mia relazione facendo credere alla mia partner di essere inadeguata e allo stesso tempo me. Ho provato poi a masturbarmi ma niente..
Consigli?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente il cosiglio migliore in questo caso è di sottoporsi a visita andrologica che permetterà di avere una diagnosi precisa ed una terapia adeguata
[#2] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Effettuata visita dall'urologo e non ha riscontrato problemi all'apparato da quello che mi ha detto dovrebbe essere un fattore mentale. Al contempo però mi ha prescritto un dopler per i vasi spermatici. In cosa consiste? e non è una sorta di contraddizione?

grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
conttraddizione proprio no: con quell' esame si indaga sul contenuto dello scroto che è sempre bene controillare e che non nulla a che fare col suo problema. Altra cosa è il problema mentale, ne parli con uno psicologo esperto e vedrà che risolve.
[#4] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
E' possibile che possa aver sospettato un varicocele alla visita ma avrebbe dovuto informarla.

Lei si è rivolto ad un urologo ma ciò non significa niente l'urologia è una branca molto ampia sa se chi l'ha visitato si occupa in maniera approfondita di andrologia? Altrimenti parliamo di nulla! Lei si farebbe operare alla spalla da un ortopedico che fa chirurgia del ginocchio?

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il suo problema connesso alla eiaculazione potrebbe essere collegabile a fattori emozionali, psicologici o... ma diventa fondamentale escludere l'esistenza di fattori organici con opportuni accertamenti.
Non vedo spazio per la valutazione doppler scrotale !!
Anche a Roma esistono validi andrologi (di estrazione esclusivamente endocrinologica) che fanno effettuare solo esami connessi alla fertilità ed ai testicoli
Io mi riferirei ad uno specialista con competenze anche urologiche
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=62527

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#7] dopo  
Utente 936XXX

Iscritto dal 2008
Effettuato in data odierna un ECODOPPLER VASI SPERMATICI

non tanto per il "problema" ma anche per un controllo

DIDIMI IN SEDE DI NORMALE MORFOLOGIA E VOLUME. BILATERLMENTE SI SEGNALA LA PRESENZA DI NUMEROSE IMMAGINI IPERECOGENE PUNTIFORMI CON ASPETTO A CIELO STELLATO (MICROLITIASI). NON SI OSSERVANO LESIONI FOCALI EVOLUTIVE. NULLA DA SEGNALARE A CARICO DEGLI EPIDIDIMI. LIEVE ECTASIA DEL PLESSO PANPINIFORME DI SINISTRA CON SEGNI DI REFLUSSO VENOSO DURANTE MANOVRA DI VALSALVA (1° GRADO). NON SI OSSERVANO ANOMALIE VASCOLARI A LIVELLO DEI DIDIMI. NON SEGNI DI IDROCOCELE. CONSERVATO LO SPESSORE DELLE BORSE SCROTALI. I RILIEVI SEGNALATI CONSIGLIANO UN CONTROLLO A 6 MESI.

premettendo che mi ha detto che è tutto ok, mi ha chiesto se avevo subito traumi all'apparato per spiegare la microlitiasi (da piccolo, 7 anni circa, diedi una forte botta e la sacca diventò livida -5 giorni circa rimase così- ma non successe niente oltre al dolore dell'istante).
Per il resto? ectasia stà ad indicare la dilatazione dei dotti no? sarebbe a dire varicoceli? ho letto che per definirsi tale deve essere di almeno 3mm e non credo che si tratti del mio caso o cmnq non ancora essendo di "1° grado"..Anche se è presente il riflusso.

Valutazioni?
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Confermo: tutto OK. La vecchia botta non c' entra nulla. Il varicocele di I grado non è di interesse clinico.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

a questo punto , se posso ridarle un consiglio mirato bisogna consultare un esperto andrologo oppure un urologo con chiare competenze andrologiche.

E' questa la strada se vuole affrontare, capire e poi risolvere il suo problema sessuale.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com