Utente 444XXX
Buongiorno,
questo problema mi affligge da molto tempo, ma è anche vero che ha incominciato a manifestarsi da un momento all'altro senza riuscire a capirne la causa. Le mie ascelle, nonostante le lavi almeno due volte al giorno (anche tre, talvolta) e nonostante abbia provato tutti i tipi di deodoranti (da quelli anti traspiranti, naturali all'aloe, prodotti più commerciali o da farmacia) dopo poco tempo cominciano letteralmente a puzzare di nuovo, come se non mi lavassi da tempo. Sono una persona che suda parecchio, ma che non ha mai avuto particolari problemi di grave odore ascellare. Aggiungo che assumo pillola anticoncezionale e per dei periodi l'anno spray nasale beclometasone diproponato (ma il problema ascellare è nato molto tempo prima che iniziassi ad assumere detto spray). Spero che l'unica soluzione non siano le iniezioni di botulino perché non sono molto abbordabili economicamente, specie sul lungo termine visto che vanno ripetute ogni tot.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si chiama in dermatologia "bromidrosi" ed è spessa collegata ad iperidrosi ascellare.

Il mio consiglio se il problema è assai disagiante, rimane quello di verificare la possibilità di effettuare la tossina botulinica, che anche per mia esperienza professionale su tanti pazienti, può arrestare questo epifenomeno molto poco "sociale"

saluti
Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 444XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dr Laino e grazie per la risposta. Se la tossina botulinica è l'unico rimedio temo che dovrò tenermi il problema, è davvero troppo oneroso, specie perché è da ripetere almeno due volte l'anno. Non esiste davvero altro metodo? Almeno per "tamponare" il problema.