Utente 395XXX
Salve, due giorni fa in un momento di rabbia ho tirato un pugno al muro. Sinceramente non mi pare di aver sentito rumori particolari ma il dolore è stato pressoché immediato e molto forte. La zona è diventata rossa, calda ed era come se pulsasse. Non riuscivo a sfiorare la nocca del mignolo, che era la parte che ha impattato più forte contro il muro, perché il dolore era troppo forte.
Poi, poche ore dopo, il dolore ha iniziato a diminuire e anche il rossore. Credevo mi sarebbe uscito il livido ma a distanza di due giorni la zona non si è gonfiata né è uscito nessun livido: a vedere la nocca dall'esterno sembra tutto apposto. Non sento neanche dolore a meno che io tocchi la zona intorno alla nocca o stringa il pugno troppo forte; in questi due casi sento ancora molto dolore che svanisce lentamente quando smetto.
Dovrei farlo vedere alla mia dottoressa o è una cosa normale che sparirà da solo con il tempo?
Grazie in anticipo,
Distinti Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

deve fare una radiografia della mano, per escludere una frattura del colletto del 5° metacarpo, tipica di questo tipo di trauma.

Buona serata.