Utente 909XXX
Buongiorno,
5 giorni fa,durante la notte mi si sono verificati dei dolori molto forti all'addome,premetto che da tempo(circa un anno),sento un leggero fastidio che va e viene,e che si intensifica nei momenti lavorativi più concentrati,dalla zona dell'addome basso a dx,per capirci la zona è andando a dx sotto l'ombelico,dopo queste forti fitte addominali mi sono recato al pronto soccorso,dove mi hanno effettuato un prelievo del sangue, dove si sono riscontrati 18.36 globuli bianchi e 15.30 neurofiliti, s/p-proteina c rettiva 1.2,mi hanno subito effettuato la palpazione dell'addome dove evidenziavo dei dolori nella norma nella zona centrale dell'addome alla palpazione,e nella parte bassa a dx,sentivo sempre un dolore ma tutto nella norma,mi hanno effettuato la manovra di rilascio improvvisa della parte bassa dx e al rilascio non ho avvertito ulteriore dolore o cambiamento da quello che avvertivo.
Mi hanno effettuato una ecografia addominale completa,dove non hanno riscontrato nessun problema,dicevano nessun versamento di liquido,vie urinaria risultate in ordine e negative al test delle urine,riporto cosa dice il referto(non è presente nessun versamento libero endoaddominale.Nulla a fegato pancreas,milza e reni.reperto biliare nei limiti.aorta addominale nei limiti.vescica repleta,a paretiregolari e contenuto omogeneo.la prostata esaminata per via sovrapubica,mostra dimensioni ed ecostruttura nei limiti della norma).
Mi volevano mandare a fare un colloquio con il chirurgo,ma alla fine dopo circa 2 ore il dolore centrale all'addome si è attenuato e mi rimaneva il fastidio che avvertivo da 1 anno,che va e viene nella zona della parte bassa dx,abbiamo deciso di ripetere le analisi dopo tre giorni di dieta bianca,quindi dopo tre giorni abbiamo rieseguito esami del sangue dove i globuli bianchi sono rientrati nei valori con parametro 8.69,netrofili 5.18 ,effettuata ecografia addominale dove nel referto viene riportato(apiretico;EO negativo,in particolare negativo l'EO addominale dove è unicamente presente lieve dolenzia in fossa iliaca dx alla palpazione profonda senza alcun segno di peritonismo;completamente negativo il restante quadro in eco,mirata sul sintomo,appendice non visualizzabile,anse intestinali dotate di fisiologica peristalsi;assenza di versamento peritoneale).
ad oggi il dolore all'addome è scomparso,sento sempre quel fastidio nella zona bassa dx che avendoci fatto l'abitudine mi a abituato nel conviverci,ma ora i medici mi hanno detto di monitorare la situazione e che se provo fastidio necessità togliere l'appendice.
volevo chiedere un consulto se esiste un ulteriore metodo di diagnosi per confermare un problema di appendicite,e se può capitare che una appendice si può infiammare,creare coliche addominali,e poi dopo qualche giorno ritornare tutto nella normalità?oppure secondo questo episodio secondo voi è un quadro sufficiente per determinare un problema all'appendicite? conviene toglierla?
grazie a tutti e buona giornata.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Non credo. Consideri una colonscopia. Prego.
[#2] dopo  
Utente 909XXX

Iscritto dal 2008
Salve Dottor Favara,
ho appreso la sua affermazione,ma oggi avevo l'appuntamento con il mio medico curante,dove ho esposto l'evento che mi ha interessato,con i relativi referti,il mio medico mi ha confermato quanto indicatomi al pronto soccorso,e di recarmi appena mi si manifestano dei sintomi analoghi a quelli che mi hanno interessato,escludendo l'idea di effettuare una colonscopia.
Secondo il suo punto di vista,quale è la ragione per cui ritiene necessario procedere con una colonscopia?
La ringrazio,ma mi trovo difronte a un bivio,e la sua affermazione mi ha suscitato delle preoccupazioni,facendomi pensare ad avere un problema grave all'intestino.
Mi può indicare eventualmente se esiste un sistema di diagnosi più mirato,oltre alla eco addominale,che possa determinare prima e in modo molto più chiaro la necessità di procedere con intervento di appendicite?
La ringrazio per la sua collaborazione,e il tempo che mi ha dedicato.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La diagnosi di appendicite mi sembra improbabile.
Escludere una malattia infiammatoria intestinale.
Prego.