Utente 673XXX
Prima di tutto buon giorno ,
vorrei porre all'attenzione in relazione al fatto che da circa 1 mese accuso delle fastidiose extrasistoli , sopratutto dopo aver mangiato . Alla notte ed per tutto il mattino non le avverto , peggiorano la sera dopo cena . Nella mia vita ho sempre accusato alcuni eventi , pero' mi capitava circa 4/5 volte l'anno!(pero' erano piu' fastidiose , sembrava che il tempo del colpo mancante fosse piu' lungo). Queste sono meno "pesanti" ma piu' numerose , almeno una ventina tra pomeriggio e sera.
Sottolineo che sono una persona molto ansiosa , e questo disturbo mi sta' rovinando la vita.
La domanda e' la seguente : vi e' rapporto tra postprandiale , nervosismo ed extrasistoli?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, a causa della ricca innervazione cardiaca, lo stato ansioso determina frequentemente la comparsa di tachicardia, in genere transitoria e benigna,tale da non richiedere terapia antiaritmica ma ansiolitica. Riguardo, la relazione esistente tra l'attività gastrica e quella cardiaca, anche questa è spiegabile a causa della vicinanza dei due organi. Infatti in soggetti particolarmente predisposti (soprattutto gli ansiosi), il consumo di lauti pasti o bevande gassate sono causa rispettivamente una iper-esaltata motilità e di irritazione a carico della mucosa gastrica, condizioni che facilmente determinano l' "irritazione" di alcune terminazione nervose cardiache che a loro volta "disturbano" la normale regolarità del battito con l'insorgenza delle extrasistoli.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 673XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille Dr.Martino , per la solerte risposta .
Volevo porre un'altro quesito : e' possibile che un cuore ingrossato possa andare in contatto con parti dello stomaco , magari gonfio d'aria?
Dico questo perche' ho la sensazione che appunto l'extrasistole parta proprio dal contatto sopracitato , sopratutto quando sono seduto davanti al PC ( IN PIEDI O SDRAIATO NON LE AVVERTO).

Comunque a giorni andro' da uno specialista per accertamenti (visto che a volte ho la pressione a 160/95
con battiti al minuto = 92 , mentre a riposo ho 48 battiti minuto con pressione 140/90 ), non vorrei che l'ipertensione mi abbia causato un'aumento della massa cardica. Comunque oltre alle palpitazione e ad improvvise tachicardie postprandiali , non accuso alcun disturbo .

Grazie