Utente 939XXX
Gentili dottori,
mi è stato diagnosticato un pre-diabete in seguito a delle analisi del sangue. vi riporto i risultati (in spagnolo perchè abito in spagna da 6 mesi):

GLUCOSA BASAL: 84MG%
VN 70-110 (MG%9

GLUCOSA P.PRANDIAL: 80 MG%

G.G.T.P. :25 UL
VN (6-28 UL) (MASCHIO)
VN (4-18 UL) (FEMMINA)

CREATININA : 1.33 MG%
VN (0.8-1.4) MG%

INSULINA BASAL :18.4 uU/ML
VN (7-15) Uu/ML

INSULINA 2 HRS. :36.6 uU/ML
VN (INFERIORE A 25) uU/ML

FSH :29 mU/ML
VN (5-20) mU/ml

LH :21.4 mU/ML
VN (4-20) mU/ML ADULTO

dopo aver visto le analisi un medico di qua mi ha prescritto: METFORMINA CLORHIDRATO 850 mg. Il problema è che appena le prendo avverto un disturbo al fegato molto forte.
Vi volevo chiedere se secondo voi la diagnosi è giusta e perchè appena prendo il medicinale mi sento male?
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mauro Lombardo
28% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
la diagnosi di pre-diabete si pone quando si hanno valori glicemici a diugiuno in2 o piu' rilevazioni tra 110 e 126 (adesso l'ada ha abbassato a 100 ma si discute) e valori della curva glicemia tra 140 e 200.
http://www.diabetes.org/pre-diabetes/pre-diabetes-symptoms.jsp
Da quello che leggo (e comprendo nei suoi valori "spagnoli") non sembra che abbia superato questi valori e che quindi non si possa parlare di intolleranza ai carboidrati o pre-diabete. Ha solo un lieve aumento dell'insulinemia a digiuno e a 2h che non ha un grande significato clinico.
Con il controllo del peso ed una regolare attività fisica non corre alcun rischio.
Riguardo alla terapia che le è stata prescritta: la metformina può dare disturbi gastrointestinali che pero' in genere si attenuano dopo un paio di settimane dall'inizio dell'assunzione del farmaco.
Cordiali saluti