ciclo  
 
Utente 451XXX
Buonasera,
vi scrivo per avere un consulto prima dell'appuntamento preso con la mia ginecologa la prossima settimana.
Questo mese il giorno 21 ho avuto il ciclo durato pochi giorni e dopo neanche pochi giorno dalla fine il giorno 2 mi è ricomparso.
All inizio pensavo fossero solo perdite marroni ma invece è un vero e proprio ciclo con flusso normale.
è la prima volta in 32 anni che mi capita una situazione del genere solitamente mi può ritardare di qualche giorno ma mai due volte nel giro di un mese.
Ultimamente a parte un discorso di stress lavorativo ma non tanto diverso da altri mesi ho avuto dei problemi di reflusso ( che sto curando ) con conseguente perdita di peso di 10 kg in circa 6 mesi ovviamente seguita da una nutrizionista e stress psico/fisico in quanto sono stata parecchio male.
In famiglia abbiamo avuto due casi uno la mia bisnonna materna e l'altro di mia zia materna con menopausa precoce a circa 35/38 anni.
Ho anche notato che durante i rapporti a seconda della posizione ho dolori facendomi assumere rigidità e un chi va la e quindi a non rilassarmi sempre.
L'ultima visita è stata fatta 2 anni fa ed è risultato tutto nella norma compreso il pap-test.

Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Lucia Vecoli
44% attività
8% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., è stata fortunata se finora ha sempre avuto cicli regolari. In realtà il suo problema si verifica frequentemente, soprattutto in occasione di stress emotivo, bruschi cali di peso corporeo, disfunzioni ormonali della tiroide, ecc. La menopausa incipiente causa soprattutto ritardi del ciclo associati a vampate di calore, non mi sembra il suo caso. Se il disturbo è isolato non è preoccupante. Se invece si ripete ogni mese e quindi siamo di fronte ad una polimenorrea è necessario indagare, attraverso innanzitutto una visita ginecologica. Sarà il suo specialista di fiducia a prescriverle gli esami che riterrà più opportuni nel suo caso ( ecografia, Pap test, dosaggi ormonali, ecc.). Cordiali saluti e auguri.
[#2] dopo  
Utente 451XXX

Iscritto dal 2017
gentile dottoressa grazie per la risposta.
a seguito della visita è stato riscontrato la presenza di una ciste di circa 3 cm nella zona dell'ovaia sinistra mai avuta fino allo scorso anno.
Mi è stato detto che va tenuta sotto controllo essendo io contraria all'assunzione della pillola e che potrebbe essere anche lei la causa del doppio ciclo in un mese.
Inoltre ho notato che ho sempre delle perdine marroni nonostante il ciclo sia terminato gia da tempo.
come mai ?
[#3] dopo  
Dr. Lucia Vecoli
44% attività
8% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., le cisti ovariche possono essere o di natura disfunzionale ( la maggior parte) o di natura neoplastica, benigna o più raramente maligna. La diagnosi differenziale può essere fatta con l'aiuto della visita ginecologica, dell'ecografia, dei marcatori tumorali e, in casi dubbi, con l'asportazione chirurgica e l'esame istologico del pezzo operatorio. La pillola contraccettiva, se usata a lungo, da studi scientifici ormai consolidati risulta avere degli ottimi effetti preventivi sia sulle une che sulle altre ed abbatte il rischio di ammalare di cancro ovarico di circa il 50%. IL meccanismo d'azione è semplice: mette a riposo l'ovaio quando non serve che funzioni a scopi procreativi, cioè la maggior parte della vita delle donne di oggi in età fertile, che fanno sempre meno figli ed in età più tardiva . Ciò purtroppo è contrario alla biologia in quanto l'ovaio non è un semplice accessorio, ma ha una specifica finalità riproduttiva, non accettando la quale iniziano i guai. Per gli stimoli ormonali legati al ciclo mestruale possono essere selezionati cloni cellulari anomali quiescenti, che, proliferando, possono dare vita a varie patologie, fino al cancro dell'ovaio, uno dei più temibili ed insidiosi nemici della donna. Le consiglio pertanto di seguire coscienziosamente i consigli dello specialista di fiducia. Cordiali saluti e auguri.