Utente 472XXX
Buonasera dottori, sono stata operata a metà settembre di fistola anale intersfinterica con messa a piatto. A distanza di più di due mesi e mezzo dall'intervento la ferita interna non si è ancora del tutto riepitilezzata. Quindi pur non avvertendo più dolore continuo ad avere delle perdite di siero durante la giornata. Vorrei sapere se ciò rientra nella normalità poichè all'inizio mi era stato detto che si sarebbe risolto il tutto in 4-6 settimane. Ora all'ultima visita mi hanno detto che i tempi sono variabili da persona a persona, vorrei sapere quali sono i tempi massimi di guarigione completa. Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Roberto Dino Villani
24% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Purtroppo è molto difficile prevedere i tempi di guarigione. Concordo con chi le ha detto che c'è diversità tra persona e persona. Provi con una di quelle creme che dicono "cicatrizzanti", a volte funzionano. Mi spiace ma più di questo non riesco a suggerire.
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non esiste un limite assoluto, nel suo caso pptrebbe essere necessario piu' tempo come le ha detto chi l'ha visitata. Prego.
[#3] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Grazie tante per le vostre risposte. L'importante è che il fatto che stia passando tanto tempo non significhi che c'è una recidiva.
[#4] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno Dottori, avrei gentilmente bisogno di sapere se è normale aver avuto ieri sera una perdita di sangue dalla ferita senza aver fatto alcuno sforzo, anzichè la solita fuoriuscita di siero dalla ferita mi sono ritrovata un pò di sangue. Inoltre ho avvertito e avverto tuttora dolore alla bassa schiena nella zona lombo sacrale, come se avessi mal di reni. Questo è un dolore che mi veniva episodicamente già da prima dell'intervento che ho subito per fistola anale e poichè avvertivo anche un piccolo gonfiore nell'osso sacro e nella zona sopra avevo fatto una risonanza magnetica lombo sacrale ad agosto, quindi un mese prima dell'intervento, e non risultò alcun problema discale o protrusione. Questo problema l'avevo esposto anche in occasione dell'ecografia transanale fatta in vista dell'intervento ma mi era stato detto che il gonfiore che sentivo era solo il mio osso sacro un pò sporgente. Dopo l'intervento questo problema per circa un mese e mezzo sembrava fosse sparito ma poi si è ripresentato tanto che l'ho fatto presente anche in occasione di una delle visite di controllo post operatorie. Dato che è sempre stato minimizzato io stessa ho cercato di non dargli molto peso. Ora però che il fastidio si è ripresentato e ho avuto anche questa perdita di sangue dall'ano a tre mesi e dieci giorni dall'intervento vorrei sapere se pensate ci possa essere una qualche correlazione e che cosa mi consigliate di fare. Grazie tante
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Difficile dirlo ma sicuramente è opportuno un controllo. Prego.
[#6] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Grazie, vorrei sapere se fare un'ecografia transanale è consigliabile visto che ancora la ferita non si è chiusa o che altro tipo di esame sarebbe meglio fare. Grazie tante
[#7] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Inizieri da una visita di controllo.Prego.
[#8] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Grazie. Vorrei però gentilmente sapere se fare un'ecografia può creare problemi in caso di ferita ancora aperta. Inoltre visto che sono passati quasi quasi quattro mesi dal mio intervento, vorrei sapere se è ancora considerato un normale iter di riepitelizzazione postoperatorio o se come credo probabilmente l'intervento non è andato come doveva dato che mi erano state prospettate, e più di una volta, massimo sei settimane per la guarigione completa.
[#9] dopo  
Utente 472XXX

Iscritto dal 2017
Inoltre se mi viene consigliato di fare la sola visita, vorrei sapere cosa si intende per visita di controllo postoperatoria, in quanto l'ultima visita a cui mi sono sottoposta un mese e mezzo fa è stata particolarmente invasiva e mi ha provocato dolore che mi è durato per diversi giorni. E' normale?
[#10] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Credo possa fare l'ecografia, i tempi di guarigione sono variabili, la visita puo' essere fastidiosa ma non dolorosa. Prego.