neo  
 
Utente 442XXX
Buongiorno gentili Dottori,
Mi permetto di disturbarVi per chiederVi, se potete, di togliermi un dubbio. Due anni e mezzo fa, durante la mia gravidanza, un neo in rilievo all'altezza della clavicola era cambiato diventando più ovale e come un'escrescenza ancora più in rilievo. Il ginecologo mi disse di farlo controllare a fine allattamento e così ho fatto, vale a dire dopo 10 mesi dalla nascita di mio figlio. Il mio dermatologo lo controllò con degli occhiali che ingrandivano, non so dirvi il nome esatto, e mi disse che potevo anche tenerlo se non mi dava fastidio e che secondo lui era un fibroma pendulo. Ho deciso di toglierlo perché le spalline del reggiseno sfregavano sopra. Lui mi disse che non era necessario l'esame istologico e mi sono fidata. Ho letto su Internet cose che mi hanno un po spaventata e adesso, dopo ormai 1 anno , ho un fastidio a livello della clavicola e del collo. Non so se possa essere associato. La mia domanda è: dopo due anni dal cambiamento del neo, se fosse stato un melanoma, sarebbe venuto fuori qualche sintomo chiaro? Si sarebbe manifestato? E come? Scusate il disturbo e Vi ringrazio anticipatamente di cuore.
Vi auguro di trascorrere una buona giornata .
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Di sicuro il collega avrà usato un dermatoscopio e avrà fatto una diagnosi certa di lesione benigna e quindi ha correttamente usata quella tecnica.
E quindi non assocerei il suo disturbo a quella lesione.
Naturalmente tutto questo in via orientativa non avendo visto la lesione rimossa.
Cordialmente Dott.G.Griselli
[#2] dopo  
Utente 442XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera Dottore,
La ringrazio di cuore per avermi dedicato del tempo. Comunque lui aveva utilizzato solamente degli occhiali con due lenti applicate sopra... tipo quelli che utilizza il dentista per ingrandire mentre opera. Per gli altri nevi aveva utilizzato un'attrezzatura che li riproduceva su uno schermo ma per quello no. Mi hanno parlato di un caso, non so in che Regione d'Italia, nel quale avevano tolto un neo senza analizzarlo perché convinti fosse una lesione benigna e poi era risultato essere un melanoma e mi sono spaventata un po'. Prima della gravidanza il mio era sempre stato un neo in rilievo, o almeno credevo che così fosse, poi 2 anni fa all'incira, al settimo mese di gravidanza, è diventato più sporgente, come se fosse diventato più simile ad un'escrescenza ma non di grandi dimensioni, da quando me ne ero accorta avevo notato che non era più cambiato. Sempre rimasto uguale. Lei dice quindi che posso stare tranquilla ? Mi scusi tanto Dottore se approfitto della Sua gentilezza e disponibilità ma mi hanno proprio messo un po' di ansia... mi sono fidata a spero di aver fatto bene... risponda solo se non Le crea eccessivo disturbo. Capisco benissimo se Lei non dovesse riuscire. Grazie di tutto! Le auguro di trascorrere una buona serata e che la vita la ripaghi della gentilezza che ha nei confronti di perfetti sconosciuti.grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Penso proprio che possa stare del tutto tranquilla ,senza pensare a casi limite.
Se il collega avesse avuto anche un minimo dubbio avrebbe chiesto l'istologico.
E anche da quello che riferisce non vedo motivi di ansie.
Rimane il fatto che comunque è opportuno ,come norma generale ,effettuare ad intervalli regolari ,annualmente,una videodermatoscopia (mappature nei).
Cordialmente Dott.G.Griselli
[#4] dopo  
Utente 442XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio nuovamente Dottore... grazie davvero. Le auguro un buon proseguimento. Cordiali Saluti