Utente 851XXX
Gentili Dottori,
prima di tutto vorrei scusarmi con voi per la quantità di domande che da un mese a questa parte mi trovo a fare. Chiarito il dubbio riguardo il mio stato di ansia evidente, avrei da farVi un'ulteriore domanda.
Ho molto spesso sensazioni di bruciore in varie parti del corpo: petto, schiena, bracce, gambe. Il bruciore è davvero forte e può durare alcuni secondi o persistere, va e viene per giorni. E' come se fosse un bruciore muscolare, ma a me da la stessa sensazione della pelle scottata dal sole per intenderci. Forse è solo una sensazione, ma ho l'impressione che mettendo qualcosa di fresco nel punto colpito, il bruciore si attenui (ma ripeto, probabilmente è solo una sensazione). Il mio Medico associa tutto al mio stato d'ansia e mi ha percio prescritto una cura con Cipralex. Leggendo purtroppo qua e là, ho visto che questo tipo di bruciori è caratteristico della Sclerosi, e via a preoccuparmi. Vi prego di non dirmi che sono una persona ansiosa e basta, questo lo so, ma vorrei sapere se c'è una possibilità che sia qualcosa di cosi grave come la Sclerosi o meno. E' vero che i sintomi sono piu o meno questi?
Vi ringrazio per l'attenzione e per i chiarimenti che vorrete darmi.
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
spesso leggendo qua e la' si trovano informazioni che pero' non e' detto che siano applicabili al proprio caso. Se lei legge i sintomi, che so, di una bronchite, trova per esempio la febbre. Ma cio' non vuol dire che ogni volta che ha la febbre puo' farsi autodiagnosi di bronchite... non le pare? La febbre puo' essere causata da molte altre motivazioni!
Ora, nel suo caso, se il Medico che l'ha visitata le ha diagnosticato uno stato ansioso e le ha dato una cura per questo, io certo non ho ragione per dubitare che questa sia proprio la strada giusta...
Abbia maggior fiducia nel suo Medico... magari lo interpelli nuovamente se, dopo qualche giorno di terapia, la sintomatologia non accenna minimamente a regredire.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 851XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio Dott. Spina e mi trovo pienamente d'accordo con lei. Difatti non ho tardato ad iniziare la cura con il suddetto farmaco. So che mi preoccupo per niente. La paura di "noi ipocondriaci" è sempre quella che il Medico, per quanto preparato, possa sottovalutare i nostri "sintomi" per, come dire, evitare di pensare al peggio, soprattutto data la mia giovane età. La ringrazio per la rassicurazione e Le auguro una buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Bene, mi sembra che stavolta il suo pensiero sia orientato nella direzione giusta...
Cordiali saluti e Buone Feste
[#4] dopo  
Utente 851XXX

Iscritto dal 2008
Speriamo vada avanti cosi allora!! Buone feste anche a lei e ancora grazie!