Utente 468XXX
Buona sera gentili dottori, sono un ragazzo di 23 anni e a breve devo sottopormi ad una gastroscopia in sedazione profonda per via di problemi di disfagia/acalasia.
E' la mia prima anestesia e prima esame di questo tipo giusto per informare......Comunque vorrei porvi solo alcune semplici domane e spero in una vostra gentile risposta.
Sono diventato molto magro per via di questo problema 1,75 e peso 48 kg soffro di pressione bassa e intolleranza al lattosio.
Il gastroenterologo in cui sono in cura mi ha detto che mi effettua questa sedazione profonda con una mascherina e utilizza propofol o diprovan non ho capito bene....Ci sono complicanze per i soggetti come me intolleranti al lattosio, con pressione bassa e poco peso corporeo?Ho paura di morire dottori sono molto ansioso e ipocondriaco.Ho paura non di non risvegliarmi.
Qualche settimana fa mi ero sentito male e sono andato in ospedale dove mi hanno fatto esami al cuore e prelevato 4 volte il sangue, risultato tutto nella norma...
Aspetto con ansia le vostre risposte.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buon giorno. Gli esami condotti con tecniche di sedazione profonda in respiro spontaneo utilizzando anestetici generali come il "Propofol" che è il principio attivo del Diprivan© richiedono la presenza di un anestesista oltreché del gastroenterologo in sala attrezzata con i monitoraggi di minima previsti per Legge e, aggiungerei io, buon senso. Cioè monitor multiparametrico, comprendente registrazione elettrocardiografica, saturimetria, pressione arteriosa. Diffidi da strutture dove gli esami strumentali che richiedono questo tipo di attività anestesiologica non offrono ciò che è sopra scritto. Pertanto lo richieda quando effettuerà l'esame. Non lo dico solo io ma ribadisco quanto sancito dalle linee guida della nostra Società scientifica di Specialità. Per quanto riguarda invece l'intolleranza al lattosio e l'utilizzo del diprivan non vi sono attinenze comuni. Se mai chi è allergico ai derivati di uovo e soia può avere delle reazioni all'utilizzo del Diprivan. Gli anestetici generali possono abbassare ulteriormente la pressione arteriosa tuttavia senza preoccuparla ulteriormente le dico solo che la presenza di un anestesista con lei durante l'esecuzione dell' esame con questa modalità che mi ha descritto le garantisce sicurezza e immediata attuazione di qualunque manovra che si rendesse necessaria per ogni inconveniente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 468XXX

Iscritto dal 2017
Grazie per la risposta completa e decisa dottore
Vorrei porle le ultime due domande se non le dispiace
Per questo tipo di sedazioni profonde non e' necessario il catetere vero?Se un soggetto e' affetto da stipsi cronica anche abbastanza acuta non peggiora la situazione del alvo?Grazie ancora dottore e le auguro un buon lavoro e delle serene feste
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Se intende il catetere vescicale, direi proprio di no. Nessun peggioramento per l'altro problema...
Saluti