Utente 437XXX
Gentili medici, sono una ragazza di 23 anni e vi scrivo in merito ad un neo sospetto sul dito della mano. Il neo, piccolo, di forma ovale in senso verticale, appare come un alone di colore marrone chiaro che lascia intravedere la pelle sottostante ed è caratterizzato da un piccolissimo puntino più scuro esattamente al centro. Il neo in questione mi è comparso all'incirca 2 o 3 anni fa e col trascorrere del tempo ha continuato a sfumare nel colore. Qualche mese fa ho effettuato una visita dermatologica per altre motivazioni e, molto rapidamente, ho chiesto al dermatologo di dare un'occhiata ai nei. Il medico li ha osservati con il dermatoscopio abbastanza frettolosamente e si è soffermato su quest'ultimo dicendomi che al momento andava bene ma che andava tenuto sotto controllo. Ora, osservando come continui a sfumare e guardando in rete, ho letto che per una corretta diagnosi col dermatoscopio è necessario utilizzare un liquido come mezzo di contrasto che nel mio caso non è stato utilizzato. Quindi vi chiedo, oltre che un vostro personale parere, se secondo la vostra opinione sia necessario effettuare una nuova e più accurata visita dermatologica.
Aggiungo inoltre che circa 7 anni fa mi è stato asportato un neo che si era formato ed ingrandito in poco tempo ma che fortunatamente, dopo la biopsia, è risultato essere innocuo.
Vi ringrazio per l'attenzione.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
L'uso di olio da dermatoscopia migliorando la rifrazione della luce migliora anche la capacità di osservare la struttura del neo ,ma non è obbligatoria.
Se il collega ha dichiarato quello che ha scritto tenderei a fidarmi.
Naturalmente in caso di dubbio è sempre meglio iperapprofondire!
Cordialmente Dott.G.Griselli