Utente 937XXX
Gentile dottore,
soffro da qualche anno di bruciori, prurito e dolori alle braccia, è iniziato circa 5 anni fa, iniziano normalmente con un'intenso prurito-bruciore,e spessissimo si trasforma in un dolore alla pelle che si espande in profondità,per dare un'idea sembra che qualcosa uno spillo arroventato e avvelenato mi punga fin sotto la pelle, al muscolo sottostanta, che poi si contrae e rimane indurito, in paricolare alcune piccole fasce muscolari.
Sempre i bruciori si localizzano nella linea che va tra il gomito e l'indice e tra il gomito e il dito medio.in particolare la zona più colpita è dividendo la linea dal gomito al polso in 4 parti la porzione tra il primo e il secondo quarto partendo la gomito, sulla faccia anteriore esterna.
Esattamente, per cercare di spiegarmi meglio, in corrispondenza dei meridiani energetici della medicina cinese passanti per il braccio dell'intestino crasso e della vescicola biliare.
Ho dato questi riferimenti della med. trad. cinese perchè sono così più identificabili con precisione i punti del prurito.
Quando mi accade posso risolvere parzialmente grattandomi a sangue, non ho trovato pomate di sorta che mi abbiano perlomeno calmato il dolore, anzi, solo peggiorato.
l'unica cosa che in qualche modo mi dà sollievo dopo ripetut applicazioni è la tintura madre di propoli, anche se quasi tutti gli alcool ( grappa compresa ) mi danno un moltp provvisorio sollievo.
ho perso in cinque anni due centinaia buone di notti, perchè chiaramente non riesco a dormire.
negli ultimi due anni si sta ripresentando in forma più leggera in quanto a dolore e profondità dello stesso, ma più esteso come zona, infatti a volte si estende anche al retro del braccio fino alla spalla sempre seguendo il percorso del meridiano della vescicola bilare fin dietro alla spalla.
Continuo a grattarmi provocando sanguinamento, e relative croste, il che ( il sanguinamento) mi dà un po' di sollievo.
ma nel complesso non va meglio in quanto non riesco certo a dormire.
quando ciò mi capita di giorno ( raramente)lo sopporto male lo stesso, ma almeno non mi toglie il sonno.
Io non mi ci raccapezzo, nessun dottore mi ha dato delle risposte o delle cure efficaci.
Godo di una salute non eccelsa , ma certo non cattiva, lavoro in edilizia come capocantiere ora , dopo aver fatto il muratore per molti anni, dunque non sono a contatto con agenti chimici particolari, il peggiore forse è il detersivo da piatti, visto che li lavo io di solito.
Non ho avuto operazioni di rilievo, solo tonsille e adenoidi da ragazzino, un qualche incidente sul lavoro, un trauma cranico senza però conseguenza.
dopo un'indagine accurata su fiacca coninuta e continui dolori ai muscoli, sono approdato da un'endocrinologo che , fatti gli esami mi ha diagnosticato un leggero scompenso sull'asse ipotalamo surrenalico, ma quasi insignificanta data l'età ( 49 nni) e mi ha consigliato un reumatologo, il quale mi ha diagnosticato una forte fibromialgia, per la quale mi sono in parte curato, ma ora sto peoseguendo solo con integrazioni alimentari con magnesio e vitamina c in quanto non sopporto di essere mezzo rincoglionito al lavoro per via dei medicinali, preferisco perdere qualche notte per i dolori.
gli esami del sangue non mostrano alterazioni particolari di nessun genere, anche per i reni e per il fegato , per il quale però devo dire che tre anni fa ho fatto una ecografia all'addome prima di fare una colonscopia, per diarree continue di cui soffrivo, ed il fegato è risultato privo di qualsiasi anomalia e senza un filo di grasso, ma ingrossato(epatomegalia), per il colon tutto perfetto
Solo su una cosa gli esmi del sangue davano un valore leggermente superiore alla norma, la ck, ma non quella che è indice di infarto, quell'altra, quella dei muscoli normali
un fatto che mi succede ultimamente : ogni tanto faccio delle feci chiarissime, forse piò essere indice di qualche problema alla cistifellea?
non ne posso più, veda se può darmi delle notizie utili.
la rigrazio sentitamente per la precisa e....prolungata attenzione
e intanto BUON NATALE!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
prendo l'iniziativa, a questo punto ovvia, di comunicarle che, purtroppo, non sembra esserci possibilità di poter inquadrare la sua sintomatologia in qualche malattia ,basandosi su ipotesi NON di assoluta fantasia!
A questo punto solo la visita reale potrà fornirle (FORSE!)qualche informazione più significativa.
Cordialità ed Auguri
[#2] dopo  
Dr.ssa Rosa  Lucia Filippelli
20% attività
0% attualità
8% socialità
ACRI (CS)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
Gentile paziente,
il caso da lei riferito andrebbe ancora indagato con i seguenti esami:Risonanza magnetico nucleare del tratto cervicodorsale della colonna vertebrale per escludere ernie intervertebrali che potrebbero comprimere i nervi cervico-brachiali con conseguente parestesia e dolore dei muscoli interessati.Inoltre le consiglierei,in caso di negativita'di tale esame,di completare gli esami emato chimici con la ricerca degli autoanticorpi:ANA,ENA,Ac.Antimuscolo liscio,Ac.Anti parete gastrica,Ac.Antimitocondrio,VES,Ac.Anti BORRELIA.Se gradisce puo'inviarmi gli esiti in modo da essere piu'precisa nella diagnosi e quindi nella terapia.Per il prurito le consiglio una terapia topica con OLUX schiuma:un applicazione serale,tutte le sere.Sperando di esserle stata d'aiuto la saluto cordialmente e le porgo i migliori auguri.
[#3] dopo  
Dr. Jolanta Burzynska
20% attività
0% attualità
8% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
penso che la sintomatologia che descrive non sia di competenza dermatologica. Le consiglio di ripostare il suo quesito nella sezione di Neurologia, perchè i bruciori, il prurito e l'irrigidimento muscolare localizzati potrebbero forse dipendere da irritazione/compressione di un nervo. Dico "forse" perchè non è la mia specialità e piacerebbe anche a me conoscere la risposta dei colleghi esperti.
Tanti auguri
[#4] dopo  
Dr.ssa Floria Bertolini
24% attività
8% attualità
12% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2001
Gentile Utente,
come le colleghe che mi hanno preceduto, penso che il suo problema non sia dermatologico, ma di pertinenza nerurologica, cioè secondario a un fatto irritativo o compressivo di terminazioni nervose che interessano il tratto da Lei descritto. Verosibilmente una elettromiografia e una risonanza magnetica del tratto cervicale potrebbe essere dirimente, ma non essendo campo di mia competenza affinchè non si sottoponga a indagini inutili, Le consiglio prima interpellare un neurologo, che Le potrà consigliare le indagini più appropriate.
Tuttavia se invece il suo prurito si accompagnasse a manifestazioni cutanee, non solo le lesione da grattamento dopo la comparsa del prurito, allora potrebbe essere una patologia di interesse dermatologico, ma necessiterebbe di essere visitato.
Assume farmaci per una qualche patologia che Le non ritiene importante: ad esempio soffre di ipertensione ed assume farmaci per questo problema? se si, quali?

Cordiali saluti.


Dr.ssa Floria Bertolini

PADOVA- via DIAZ, 9
C/O pOLIAMBULATORIO cASA DI cURA pRIVATA dIAZ
TEL.: 049.8810711
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La lettura del quadro sintomatologico da lei descritto impone in base a molteplici ipotesi (che spaziano da forme eczematose di varia natura, al diffuso e complesso "prurito sine materia" spesso innescante quadri di "prurigo nodulare" - quadri di chiara competenza dermatologica, fino a situazioni di natura nervosa periferica che deve essere complementata dalla visita neurologica.

Utilissimo, in luogo di impossibili e imparticabili (per motivi pratici, etici e legali) tentativi diagnostici (ed -addirittura- terapeutici !), vista la natura non vincolante ed orientativa specialistica del nostro servizio, indirizzare il nostro utente a visita Dermatologica per la validazione della sintomatologia cutanea e generale, cui potranno seguire approfondimenti specialistici di altro genere.

carissimi saluti e ci tenga pure aggiornati della situazione.

[#6] dopo  
Utente 937XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio tutti i medici per la attenzione datami, specifico che un dermatologo da me consultato non mi ha dato praticamente nessuna risposta, se non quella di usare una crema , assolutamente inefficace.
In merito a postare la domanda nella sezione neurologia, (per personalissimo e fallibile intuito) credo sia la direzione che prenderò, considerando anche quegli esami che mi avete consigliato. Ho qualche dubbio per la utilità della risonanza magnetica nucleare, ma siprattutto per eventuali effetti secondari, non è forse una zona parecchio delicata, cuore compreso , quella in oggetto? quali sono le conseguenze di un rmn? , ma a parte questo, in realtà io ho bruciori e fitte dolorose nelle fibre muscolari subito sotto il derma , e si irrigidiscono solo le fibre sotto pelle in zone molto circoscritte.Forse mi sono espresso male, ma le braccia funzionano bene, solo quando dormo molto scomposto avverto dei formicolii alle dita, ma niente di simile al prurito/bruciore che avverto.
Comunque , visto che si va anche per esclusione, se serve la farò.
Per il momento posterò in neurologia, ringraziandovi molto.
Non mancherò di farvi avere notizie di come andranno le cose . Di nuovo grazie , a presto.