Utente 460XXX
Buongiorno dottori, oggi mentre leggevo e tenevo col pollice ed indice la pagina questi per la durata di tre secondi hanno tremato con intensità media direi. Avevo preso moltissimi caffè ed ero in uno stato di forte ansia perché pensavo alla mia morte. L'episodio non si è più ripetuto e la mano è perfettamente ferma. Devo preoccuparmi? Bere tantissimi caffè fa male alla salute? Quanti ne debbo prendere? Assumo trittico, olanzapina e il cancerogeno tolep. Grazie per il vostro aiuto, ho paura di rovinarmi le vacanze...
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il tolep non è un farmaco cancerogeno.
Non esistono farmaci cancerogeni
Cancerogeno significa che provoca il cancro
[#2] dopo  
460707

dal 2018
Negli studi di carcinogenesi, negli animali trattati sono stati indotti tumori al fegato (ratto e topo), ai testicoli e alle cellule granulari del tratto genitale femminile (ratto). La comparsa di tumori al fegato è stata molto probabilmente una conseguenza dell'induzione degli enzimi microsomiali epatici, un effetto induttivo che, sebbene non possa essere escluso, è debole o del tutto assente nei pazienti trattati con Tolep.

I tumori ai testicoli possono essere stati indotti da elevate concentrazioni di ormone luteinizzante. Visto che tale aumento non si riscontra nell'uomo, si ritiene che questi tumori non abbiano rilevanza clinica. Nello studio di carcinogenesi condotto con MHD nel ratto è stato osservato un aumento dose-correlato nell’incidenza dei tumori alle cellule granulari del tratto genitale femminile (cervice e vagina). Questi effetti si sono verificati a livelli di esposizione paragonabili a quelli previsti nella pratica clinica. Non è stato chiarito il meccanismo di sviluppo di questi tumori. Pertanto non è noto il significato clinico di questi tumori.
Riguardo all'episodio occorso che pensa?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Che deve farsi visitare
[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

un episodio isolato di tre secondi non assume significato patologico. Probabilmente è stato causato dall'ansia, consideri inoltre che la caffeina è una sostanza che può causare facilmente tremore quando assunta in quantità eccessiva, pertanto come prima indicazione limiti la sua assunzione. Se l'episodio dovesse ripetersi è indicata la visita neurologica.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
460707

dal 2018
Mille grazie dottore! Gentilissimo! Effettuo la visita anche se dovesse ricapitare tra tre mesi, diciamo?
[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se si tratta di episodi sporadici, sempre di brevissima durata e con lunghi intervalli, la visita neurologica non è proprio indispensabile.

Cordialmente
[#7] dopo  
460707

dal 2018
Meno male che c'è lei dottore! Quanti caffè al giorno mi consiglia? Augurissimi
[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la quantità di caffeina che un soggetto può assumere senza incorrere in fastidiosi effetti da abuso (per es. disturbi del sonno, tachicardia, ansia, tremore, ipereccitabilità neuromuscolare, irritabilità, disturbi gastrointestinali, ecc.) è molto individuale variando da un soggetto all'altro. Ognuno di solito sa riconoscere la propria soglia. Mediamente 1-3 al giorno non dovrebbero causare particolari problemi ma questo numero è suscettibile di ampia variabilità.

Cordiali saluti
[#9] dopo  
460707

dal 2018
Grazie dottore, mi manterrò sul numero di tre caffè. Ne bevo di solito anche otto, forse non è la cosa migliore...
[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

otto caffè al giorno sono eccessivi per tutti, a maggior ragione per un soggetto che assume farmaci del tipo che ha riferito, non tanto per i farmaci (anche questo fattore è comunque importante) quanto per la condizione di base per cui pratica la predetta terapia.

Cordialmente
[#11] dopo  
460707

dal 2018
Ok dottore, passo al caffè d'orzo, lo prendo anche per casa e mi concedo un caffè al bar qualche volta. Grazie per la dritta. Una curiosità: come interferisce il prendere tantissimo caffè con i farmaci, oltre alla condizione di base per cui pratico la terapia? Felice serata
[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Lei assume farmaci tendenzialmente con effetti sedativi, poi però riduce o annulla tali effetti con un carico eccessivo di caffeina che notoriamente è uno stimolante del sistema nervoso centrale.

Cordialità
[#13] dopo  
460707

dal 2018
Tutto chiaro dottore. Il troppo caffè può essere causa del lieve prurito migrante di cui soffro da un paio di mesi soprattutto la sera? Gratto la spalla (leggermente), cinque minuti dopo mi prude la testa e do una grattatina leggera. Tutto è iniziato una ventina di giorni, quindici all'assunzione del tolep, una notte. Non riesco a scoprire la causa. Il disturbo è estremamente lieve ma la mente corre sempre a cause gravissime, anche se tutti mi hanno escluso problemi organici. Il problema si presenta quando sono stressato o penso al prurito. Rimango concentrato sul mio corpo e c'è sempre una piccola zona che prude...Felice giornata
[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalle caratteristiche e dalle modalità d'insorgenza e remissione, la sintomatologia è verosimilmente di origine ansiosa, ne parli con lo psichiatra che La segue, se vuole posso spostare il consulto in psichiatria.

Cordiali saluti
[#15] dopo  
460707

dal 2018
Grazie dottore per le sue parole, mi ha sollevato tantissimo. Allo psichiatra ho detto tutto, me la sono presa col tolep, e mi dice che non è quello, al massimo è una cosa alimentare, di non preoccuparmi e semmai andare dall'allergologo. Il medico di base dice allergia all'acaro. Ho prenotato sotto consiglio del medico di base una visita dermatologica, anche se secondo lui non serve e non risolvo. Ora ho sospeso il tolep e sembra passare tutto. Se passa non andrò dal dermatologo. Un medico di cui ho più fiducia ansia e medicine e lei ansia. Anche di lei mi fido moltissimo. Un'ultima domanda: contrazioni tipo spasmi, isolate, di un secondo, sono dovute allo stress? Mi è parso di sentirle per due volte in due giorni differenti al pollice, sull'osso del pollice e nulla più...Grazie, e per me va benissimo se sposta il consulto!
[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sì, penso proprio di sì, stress e ansia.
Ora sposto il consulto in psichiatria.

Buona giornata.
[#17] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Stress è un termine confusivo. Non significa niente di preciso nell'uso comune.
I sintomi che riporta possono rientrare in un quadro ansioso, ma cosa ancor più frequente, l'attenzione a quelle sensazioni o parti del corpo può rientrare in una specifica sindrome ansiosa che è l'ipocondria, in cui il sintomo si produce, nel senso che l'attenzione è rivolta in maniera preoccupata anche verso ciò che non c'è, ma che potrebbe esserci.
[#18] dopo  
460707

dal 2018
Grazie infinite dottore! Consigli da mettere in atto?
[#19] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Nessuno in particolare. Se la cosa persiste, si prova a curarla
[#20] dopo  
460707

dal 2018
Ok! Stasera si è riaffacciato il prurito, dopo una giornata senza...che peccato!
[#21] dopo  
460707

dal 2018
Dottore perdoni una domanda. Mi hanno sospeso il tolep perché forse insieme all'ansia è responsabile del lieve prurito (ipotesi possibile). Secondo lei se l'ho sospeso ieri, completamente, quanto ci mette a passare? Stamattina insieme all'ansia il prurito c'e. Passa l'ansia e va via. Buona giornata dottore!
[#22] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Il problema si presenta quando sono stressato o penso al prurito. Rimango concentrato sul mio corpo e c'è sempre una piccola zona che prude."

Questa è la sua descrizione. Mi pare che l'ipotesi del farmaco entra e esca senza che sia chiaro perché. Inoltre discorsi del tipo "il tolep" "forse" insieme all'ansia" è responsabile del "lieve prurito" sono decismente inconcludenti. Sarebbe equivalente dire che non si sa cos'è.

Se ha un'ansia ipocondriaca, quella deve far curare.
[#23] dopo  
460707

dal 2018
Ok dottore. Spero con l'ansia se ne vada anche il prurito. Per ora senza tolep va alla grande! Grazie infinite. Posso aggiornarla sugli sviluppi?
[#24] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Appunto, ma deve farla curare l'ansia.